Sciame meteorico di Lyrid: dove e quando guardare

Non c’è stata una pioggia di meteoriti per illuminare il cielo dall’inizio di gennaio e sarà visibile in tutto il mondo.

E a differenza del 2019, la luna calante consentirà una migliore visione di queste meteore luminose.

In tarda serata e la mattina presto a seconda della posizione, tra mezzanotte e le 4:00 alle 5:00 ora locale, potrebbe essere il momento migliore per vedere le stelle cadenti o le meteore che bruciano nella nostra atmosfera, a seconda del Società meteorologica americana.

Prima di mezzanotte, sarà il momento migliore per vedere meteore più lente e più lunghe che attraversano il cielo in orizzontale, chiamate terrassiers. Alcuni di essi presentano strisce che si illuminano per alcuni secondi dopo la scomparsa della meteora.

April Pink Supermoon in Pictures - Dalla California a Cracovia

In genere, la pioggia di meteoriti di Lyrid può presentare tra 10 e 20 meteore all’ora durante il picco, ma è difficile stimare quante saranno visibili.

Mercoledì sera durante il picco della doccia, saranno visibili dieci meteore all’ora.

La pioggia si verifica questa volta ogni anno quando l’orbita terrestre attraversa quella della cometa Thatcher. La cometa perde pezzi di se stessa che volano nella nostra atmosfera superiore a 110.000 miglia all’ora.

Bloccato a casa? Guarda verso il cielo
Lyrid prende il nome dalla costellazione della Lira. La doccia Lyrid è una delle più antiche conosciute, con dati meteorologici visibili risalenti a 2.700 anni, secondo EarthSky.

Se vivi in ​​un’area urbana, potresti voler guidare in un luogo non illuminato dalle luci della città che ostruiranno la tua vista.

Trova uno spazio aperto con un’ampia vista del cielo. Assicurati di avere una sedia o una coperta in modo da poter guardare in alto. E dai agli occhi dai 20 ai 30 minuti per adattarti all’oscurità, senza guardare il telefono, in modo che le meteore siano più facili da individuare.

E tieni d’occhio un gruppo di Giove, Saturno e Marte nel cielo. Questo non accadrà di nuovo per alcuni anni, secondo NASA.

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/cnn_latest/~3/nlKDBah4aCU/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *