Un giovane di San Giuliano Milanese guida uno scooter con il motore di una motosega: una multa pesante da parte della polizia.

(Getty Images)

Esistono strani mezzi di trasporto a centinaia. Da tutto il mondo arrivano notizie dell’estro di un ingegnere o designer in erba che si cimenta nella realizzazione di progetti piuttosto curiosi. A volte capita anche che lo sforzo venga ricompensato abbastanza da elevare la sua invenzione a una vera attrazione. IL Coco Taxi dall’Avana, taxi a forma di cocco e io Monte Toboggan in Portogallo, sono un esempio.

Spesso, tuttavia, le modifiche a un veicolo non hanno nulla a che fare con l’arte o l’inventiva. Ci sono utenti che cercano esclusivamente di aumentare le prestazioni dei loro veicoli, indipendentemente dalla natura per cui sono stati progettati. Questo è il caso di un giovane pilota di San Giuliano Milanese che ha pensato bene di acquistare, secondo lui, uno scooter elettrico con alcuni “Implementazione“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Percorrere la A4 a 185 km / h: multa massima e ritiro della patente

San Giuliano Milanese, alla guida di uno scooter con motore a motosega: multa altissima

Scooter elettrici
(Getty Images)

Succede anche questo, vale a dire che per a scooter il motore della motosega. Incredibile da credere, ma è così. La polizia locale di San Giuliano Milanese ha infatti scoperto che un giovane pilota ventenne possedeva e guidava la versione “rinforzata»Da uno dei veicoli meno inquinanti e più diffusi in circolazione. Non solo, gli agenti avrebbero anche sorpreso il ragazzo con un contenitore di liquido riempito benzina nel zaino, utile per rifornire lo scooter quando necessario.

Una scoperta che ha scioccato gli investigatori, che hanno riferito di come sono riusciti a pizzicare la 20enne. Stavano svolgendo una campagna di controllo, un’attività che li aveva visti impegnati per mesi, quando improvvisamente il ragazzo con lo scooter che guidava il motore a scoppio della motosega si è avvicinato al loro veicolo. Il comandante della polizia locale Giovanni Dongiovanni ha continuato dicendo che la pattuglia ha immediatamente bloccato il corridore e che è stato dopo il controllo che hanno scoperto l’elemento aggiuntivo contro di lui. “All’interno dello zaino – ha affermato il comandante, secondo quanto riferito dalAnsadove portava il cibo a casa, c’era una bottiglia di benzina. Questo è stato utilizzato per alimentare lo scooterSecondo le dichiarazioni fornite dagli ufficiali, il proprietario del veicolo risulta essere un giovane di origine africana con regolare patente in Italia.

READ  Conto corrente, novità importanti per gennaio

Un comportamento molto pericoloso, quello assunto dal giovane di 20 anni, per tanti motivi. Primo per il salutare l’uomo, considerata la bombola di benzina trasportata con il cibo. Ma anche per gli utenti della strada. Inutile dire che qualsiasi mezzo di trasporto per circolare necessita di un’omologazione che si ottiene dopo numerosi test di efficacia e sicurezza. È vero, lo scooter implementato con il motore della motosega, nel caso, non ha beneficiato di questo requisito.

La polizia locale ha quindi inflitto una pena molto pesante: il ragazzo dovrà pagare una multa 6mila euro. Sempre secondo le dichiarazioni degli agenti, il 20enne ha affermato che il veicolo lo ha acquistato online ed era pienamente consapevole delle circostanze in cui non avrebbe potuto utilizzarlo. Avrebbe confidato nella sorte di non essere mai arrestato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Rubano un cartello stradale e lo danno ad un amico: tre di loro denunciati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *