Serena Williams avrebbe suonato agli US Open senza sua figlia? Il suo allenatore dubita

Allenatore Williams Patrick Mouratoglou La CNN ha dichiarato che il record di 23 vittorie al Grande Slam – e sei volte campione di New York – probabilmente non sarebbe a casa al suo dito medio se la sua figlia di quasi tre anni Olympia non fosse con lei. I funzionari del tennis stanno discutendo di limitare l’entourage dei giocatori a un compagno, per consentire al Grande Slam di procedere in sicurezza.

“Sarà disposta a trascorrere tre settimane senza una figlia? Ne dubito”, ha detto Mouratoglou. “Un giorno non è mai stata senza di lei … ma solo lei può rispondere a questa domanda.”

L’USTA dovrebbe decidere il destino del terzo grande slam dell’anno questa settimana, forse lunedì.

La decisione personale di Williams arriva in un momento in cui il dibattito si sta intensificando su come organizzare competizioni come gli US Open.

La scorsa settimana, sono emerse divisioni tra i giocatori dopo che l’USTA ha proposto una serie di rigide restrizioni per consentire lo svolgimento del Grande Slam.

L’organo di governo ha proposto di creare una bolla per i giocatori in un hotel vicino all’aeroporto di Manhattan – dove alloggiano la maggior parte dei giocatori – e di limitare il numero di entourage a uno.

Forte opposizione, quindi critica

I piani hanno incontrato una forte opposizione da parte di alcuni professionisti, tra cui la difesa dei campioni di Wimbledon Novak Djokovic e Simona Halep. Djokovic ha usato la parola “estremo” e ha detto che scegliere una persona sarebbe “impossibile”.
Rafael Nadal, nel frattempo, ha detto ai giornalisti all’inizio di questo mese che questa non era una situazione “ideale”. L’altro membro dei Big Three, Roger Federer, non sarà agli US Open se si svolgerà mentre si sta riprendendo da una seconda operazione al ginocchio nel 2021.

Djokovic, il numero 1 al mondo che è anche presidente dell’ATP Player Council, è stato successivamente criticato dall’ex semifinalista dell’Australian Open Danielle Collins.

READ  Prime pagine | "L'Inter spinge fuori Conte"; "CR7: Dzeko sì!"

“Questa è un’enorme opportunità per i giocatori di ricominciare a fare soldi, e qui abbiamo il miglior giocatore al mondo che dice che essere in grado di portare una persona sarà troppo difficile perché non sarà in grado di portare quelli che lo circondano “Un americano al 51 ° posto ha scritto su Instagram.

Mouratoglou accetta che i limiti di viaggiare tra l’hotel e lo stadio per settimane sarebbe una sfida, ma pensa che dal punto di vista logistico potrebbe ancora funzionare.

“Penso che sia possibile andare con un semplice allenatore”, ha detto. “Voglio dire 40 anni fa, era così … quindi se parlo da solo, farei gli allenamenti. Dovrei giocare con Serena, o lei può colpire con altri giocatori piuttosto che “con il suo partner colpevole. Posso farlo, posso chiedere all’allenatore di fitness di inviarmi le sessioni.

“Può usare i fisici dello stabilimento. Quindi tutto è possibile.”

Con i piani provvisori fissati per il Cincinnati Open che si terrà a Flushing Meadows come evento di riscaldamento prima degli US Open, il sorteggio principale inizierà il 31 agosto.

Indipendentemente dalle difficoltà, l’impatto finanziario della pandemia sugli stessi giocatori di tennis sta diventando così acuto che Mouratoglou – condividendo una posizione simile a Collins – afferma che gli US Open devono aver luogo.

I giocatori sono fuori dal circuito dall’inizio di marzo, con Wimbledon a luglio cancellato ufficialmente due mesi fa.

“Nessuna discussione”, ha detto. “Questo deve essere fatto per ragioni finanziarie. È una grande federazione con un sacco di lavoratori che devono pagare. So che l’USTA ha già dovuto licenziare un sacco di persone, e penso che abbiano bisogno di questi soldi “.

READ  Valentino Rossi alza ancora l'asticella: la missione in Austria

Lancio di un nuovo formato

È in questo contesto esistenziale per lo sport che questo fine settimana, Mouratoglou ha lanciato “ Ultimate Tennis Showdown ”, un round robin che riunisce i migliori giocatori del calcio maschile, incluso il vincitore della finale ATP. Stefanos Tsitsipas.

Competono in un formato e regole completamente nuovi, con partite trasmesse in diretta tramite una piattaforma di streaming per un abbonamento di $ 11 al mese.

È una reinvenzione del tennis che Mouratoglou ha a lungo pensato. Ora che le restrizioni di Covid-19 hanno sospeso la tradizionale stagione del tennis, ha tentato la fortuna.

“Se alla gente piace, se la gente si abbona perché a loro piace molto guardare le partite UTS, allora siamo pronti a sopravvivere in un ambiente economico estremamente difficile”, ha detto il francese.

“Il mio obiettivo è quello di portare nuovi fan a bordo. E se portiamo nuovi fan, sarà fantastico per l’intero settore. E sono sicuro che alcuni di loro scopriranno il tennis. E forse stanno iniziando ad amare questo sport e come i giocatori guarderanno anche i tornei ATP, WTA e Grand Slam “.

Il torneo seduce sia offrendo una competizione dal vivo secondo le attuali regole del distanziamento sociale sia rompendo il tradizionale formato del tennis. Questo fine settimana ha visto incontri di un’ora, in un formato di matchplay che a volte ha costretto i giocatori a un climax di confronto. Sul campo, il coaching – che è normalmente proibito – è stato autorizzato durante i frequenti timeout di 30 secondi tra i punti.

Le sanzioni sono state allentate per esibizioni emotive come racchette e volgarità, anche se i giocatori sembravano apprezzare il formato sufficiente per limitare queste esplosioni.

READ  La star del Liverpool Alexander-Arnold prevede un nuovo capitolo nella `` storia straordinaria '' del club

Le aggiunte più sperimentali sono le “carte UTS” che i giocatori possono usare quando scelgono durante la partita per bypassare le regole e consentire loro vari vantaggi tattici, come non lasciare che il tuo avversario abbia un secondo servizio.

È un mondo lontano dai codici di condotta del gioco tradizionale e Mouratoglou ammette che questo nuovo approccio potrebbe richiedere del tempo perché i giocatori si adattino.

“Non so quanto sarà naturale per loro esprimere più sentimenti, più emozioni. Ma è bello se tutti non lo fanno, perché abbiamo personalità diverse”, ha detto. dichiara. “Non voglio cloni che sono tutte racchette pazze e fragili. Non è questo il problema.

“Per un buon spettacolo, hai bisogno di personalità diverse. Penso che dopo alcuni fine settimana, inizieranno a rilassarsi di più con questo nuovo formato e probabilmente esprimeranno sempre più sentimenti.”

Serena vuole unirsi

Per il momento, il turno inaugurale delle partite UTS è limitato agli uomini, ma sicuramente seguirà un torneo femminile con Williams disposto a partecipare.

“Quando ho avuto l’idea e ho deciso di lanciarlo, ho preso il mio telefono e ho chiamato Serena per parlarne e la prima cosa che mi ha detto è stata:” le donne giocano? “E ho detto che per il primo non avrei potuto fare entrambe le cose – se avessi aggiunto donne agli uomini, non avrei avuto alcuna possibilità di iniziare”, ha detto Mouratoglou.

“Ma in effetti, mi ha dato delle idee fantastiche da mettere al prossimo spettacolo, quindi le donne arriveranno molto presto in UTS, questo è sicuramente l’obiettivo. E Serena, ovviamente, ne farà parte.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *