Spagna Coronavirus: funerale alla guida di Madrid
Padre Edduar, un prete cattolico vestito per la messa, lascia l’edificio per salutare i membri della famiglia che sono venuti per pagare i loro ultimi rispetti – secondo la norma nazionale, ogni gruppo è limitato a cinque persone o meno. L’autista apre il bagagliaio per rivelare una semplice bara di legno. In piedi dietro il carro funebre, sotto un posto auto coperto all’ombra, i partecipanti al funerale mantengono le distanze. un po ‘ indossare maschereo persino guanti. Abbracci e baci sono uno spettacolo raro.

Dall’inizio alla fine, le benedizioni e le preghiere impiegano appena cinque minuti. Padre Edduar spruzza la bara sigillata con acqua santa prima che un paio di membri del personale emergano per caricarla su una barella e farla rotolare all’interno. Quindi è finita. Non c’è elogio, né visite, né sepoltura pubblica. Non c’è quasi tempo per un addio.

Mentre il carro funebre si allontana, un altro prende il suo posto pochi istanti dopo. Le brevi cerimonie sono quasi costanti quanto il flusso di calore che fuoriesce dal camino del crematorio, a volte trasformandosi in fumo scuro contro il cielo nebbioso.

È una scena strana, anche per uno dei più grandi cimiteri dell’Europa occidentale, le cui dolci colline di infinite tombe hanno attraversato carestie, guerre civili e influenza spagnola.

Ecco come si presenta il processo di lutto pubblico in Spagna emergenza di coronavirus, che ha tenuto gli spagnoli costretti a casa, con poche eccezioni, già da tre settimane – con almeno altri tre a disposizione.

“Puoi vederlo sui loro volti, il grande dolore”, dice padre Edduar, con il suo accento venezuelano. Non solo le persone hanno perso i propri cari, ma devono anche dire addio a pochissime altre persone. Alcune persone mettono il breve servizio di marciapiede sui loro telefoni in modo che familiari e amici possano condividerli immediatamente. Tuttavia, questa non è l’ultima spedizione che qualcuno vorrebbe.

READ  Il Tour de France ha ritardato fino ad agosto nel contesto di una pandemia di coronavirus

Con le chiese chiuse in tutto il paese, è uno dei pochi posti in cui la maggioranza della popolazione cattolica in Spagna può vedere di persona un prete.

“Cerco di essere vicino a loro. Dico loro che sono con loro e che non sono soli. A volte mi dà fastidio. Piango”, dice padre Edduar. Il rischio di contrarre il virus non sfugge neanche a lui. Non indossa una maschera o guanti. “Può sembrare un po ‘strano, ma in questo momento storico, lo considero un privilegio … la mia vita è per le persone – stare con loro in questo momento cruciale.”

Un sacerdote e parenti pregano mentre una vittima viene sepolta nel cimitero il 28 marzo.

La Spagna è stata colpita più gravemente dalla pandemia di coronavirus di quasi tutti gli altri paesi. Madrid è l’epicentro del suo focolaio, responsabile del 40% delle morti per coronavirus in Spagna. Poiché gli obitori della città non erano in grado di gestire il volume dei loro corpi, due piste di pattinaggio sono ora utilizzate come obitori temporanei. I cimiteri affermano di seppellire due o tre volte più corpi del solito.

Attraverso il piccolo parcheggio, accanto a un’aiuola con persiane, Félix Poveda va avanti e indietro in un elegante cappotto nero, una cravatta scura e una maschera chirurgica bianca. Lui stesso ha contratto il virus a un pranzo di famiglia poche settimane fa. Suo fratello e sua madre hanno capito, tutti e tre sono stati finalmente ricoverati in ospedale. Sua madre di 77 anni è morta.

La città fortezza in cima alla collina tagliata fuori dal mondo - e il coronavirus
Come tanti altri in Spagna, Poveda ha dovuto dirgli addio al telefono. Dice che il medico di sua madre le ha spiegato che lei non era idoneo per un fan – attrezzature che sono gravemente carenti negli ospedali sovraffollati di Madrid.

“Non so come gestirlo … Non so come sentirmi”, ci ha detto. Comprende la necessità di distanza e brevità per seppellire i morti, ma la comprensione non rende la realtà meno dura.

READ  Il personale della Casa Bianca cerca di rendere ragionevole Trump scatenato (opinione)

“Sono solo qui. Mio fratello e mia sorella, non potevano venire. Mia moglie non viene. I nipoti e le nipoti non vengono. Solo io. Non c’è modo di pensare che il fine … potrebbe essere [like] questa.”

Poveda ha in programma di organizzare un funerale appropriato per sua madre quando la crisi sarà finita, semplicemente non sa quando sarà.

I cimiteri spagnoli dicono che seppelliscono due o tre volte più persone del solito.

Pochi istanti dopo, un carro funebre si avvicina al crematorio. Questo, conferma, porta il corpo di sua madre. Come un orologio, padre Edduar emerge per guidare le preghiere. Poveda incrocia le mani e abbassa la testa.

Pochi minuti dopo, la sua bara fu trasportata all’interno su una barella. Quando ritorna alla sua macchina, il suo dolore e lo shock sono troppo evidenti. Le lacrime che gli scorrono sul viso sono in parte mascherate dalla sua maschera. Non era così che si aspettava di dire addio a sua madre.

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_europe/~3/vDnlXmRTmb0/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *