Stefanos Tsitsipas spera di porre fine alla stretta dei Big Three il prossimo anno
E abbiamo chiesto ripetutamente negli ultimi anni, come ha osservato Roger Federer, “Quando entrerà la giovane guardia nei tornei del Grande Slam?”

Anche Stefanos Tsitsipas è stato invitato a farlo.

La ventunenne sensazione greca è uno dei principali contendenti per la “prossima generazione” che chiuderà la grande festa dei tre grandi nei tornei più importanti il ​​prossimo anno – insieme al finalista degli US Open Daniil Medvedev – in particolare dopo aver incoronato il suo brillante 2019 di vincere le finali ATP a Londra.

Ma sa quanto sarà difficile il compito.

Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic hanno un totale combinato di 55 titoli del Grande Slam e sono ancora forti ben oltre i 30 anni, prendendo gli ultimi 12.
“Fa sicuramente parte dei miei obiettivi per il prossimo anno, vincere un titolo del Grande Slam”, Tsitsipas ha detto ad Alex Thomas della CNN dopo essere sopravvissuto a Dominic Thiem 6-7 (6-8) 6-2 7-6 (7-4) alla fine della stagione resa dei conti domenica.

“Perché ciò accada, dovrò subire molto dolore, molta lotta e molta irrequietezza.

“So che dovrò capire le cose meglio di loro.”

Il primo vincitore più giovane dai tempi di McEnroe

Mentre un Medvedev stanco non è riuscito a vincere una partita nella finale dell’ATP la scorsa settimana, Tsitsipas ha avuto fortune completamente diverse.

È diventato il campione più giovane al suo debutto alla fine dell’anno da quando un altro giocatore che aveva indossato una bandana nella sua carriera, John McEnroe, nel 1978.

Il Tsitsipas da 6 piedi e 4 pollici è più silenzioso in campo rispetto all’americano schizzinoso. Ma come McEnroe, non è stato lasciato indietro.

Stefanos Tsitsipas (a sinistra) ha battuto Dominic Thiem per vincere la finale ATP di domenica.

Tsitsipas non è andato oltre il quarto round dei tornei del Grande Slam nelle sue ultime tre partite, ma le semifinali degli Australian Open di gennaio – insieme ad altri risultati – sono state sufficienti per suggerire che grandi cose erano in vista.

READ  I mercati umidi della Cina non sono ciò che alcune persone pensano di essere

A Melbourne, l’ex n. 1 junior ha salvato i 12 punti di break che ha incontrato per stordire Federer prima di schiacciare 11 su 12 battendo gli svizzeri quando la maggior parte dei 18.000 all’interno dell’Arena O2 sabato hanno trovato il loro avversario in semifinale.

Federer ha quindi rivolto un grande complimento a Tsitsipas, definendolo “duro come le unghie”.

Se Tsitsipas avesse fatto il massimo passo avanti nel 2020, sarebbe diventato il più giovane vincitore del grande slam maschile da quando un ventenne Juan Martin del Potro ha sconfitto Federer agli US Open 10 anni fa.

Federer sospetta che un cambiamento possa essere in corso.

“Pensi che quest’anno potrebbe essere l’anno migliore ancora?” Federer, riferendosi al “Next Gen”, ha detto ai giornalisti. “Forse.

“Ma poi guardo la lista di coloro che hanno finito il numero 1 al mondo, che è stato il numero 1 al mondo in tutti questi anni, ed è solo pazzesco che sia ancora uno di noi. Ma non stiamo diventando più giovani.

“Quindi le probabilità stanno aumentando, non perché la nostra situazione sta peggiorando, ma perché stanno migliorando, credo.”

Impara da Federer

Tsitsipas è cresciuto idolatrando Federer e lo ha incontrato cinque volte quest’anno, inclusa la Hopman Cup.

“A volte è ancora difficile affrontarlo”, ha detto Tsitsipas. “Sono nella posizione in cui posso giocarci così spesso. E ogni partita che ho avuto contro di lui è stata la migliore lezione che ho ricevuto giocando.

“Per me, interpretare i miei idoli è pazzesco, perché in passato erano i miei idoli e ora sono i miei rivali. È un sogno che si avvera in un certo senso. È incredibile.”

Stefanos Tsitsipas (al centro) era un compagno di squadra di Roger Federer e Rafael Nadal alla Coppa Laver a settembre.

Tsitsipas è sicuramente un idolo adesso, soprattutto per coloro che sono tornati in Grecia. È il primo e unico giocatore greco ad apparire nella top 10. Il secondo miglior giocatore maschio greco è classificato 446 °.

READ  ByteDance, proprietario di TikTok, ne approfitta durante la pandemia di coronavirus

Ma non chiamarlo “Greek Freak”, il soprannome dato forse alla più grande superstar del paese, l’NBA in carica MVP Giannis Antetokounmpo, che ha elogiato Tsitsipas domenica.

“Beh, non voglio prendere il titolo dal signor Giannis”, ha detto Tsitsipas. “È stato il primo a ottenere un segno per questo.

“Ma è bello che entrambi facciamo cose così grandi in due diversi sport. Stiamo avvicinando e avvicinando i Greci agli sport e educandoli in qualche modo. È anche educativo per i bambini che sognano , che vogliono realizzare cose “nella vita.

“Sono un grande ambasciatore del mio sport nel mio paese e sono davvero orgoglioso che il tennis si stia sviluppando così rapidamente in Grecia”.

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_tennis/~3/8PcKXuJrv9o/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *