Jon prosser, per chi non lo conosce, è uno dei le fughe di notizie più attive e prolifiche sul fronte Apple, almeno negli ultimi mesi. Sono venuti da lui le prime importanti indicazioni sul prossimo iPhone 12, ma anche informazioni su prodotti più laterali, come Apple Glass. Oggi su Twitter si è concesso una sessione di domande e risposte con gli utenti, e la conversazione che si è sviluppata naturalmente ha spesso toccato i prodotti del colosso di Cupertino. Vediamo quali sono le informazioni più interessanti pubblicate da Prosser in questa occasione, tenendo sempre presente che si tratta solo di rumors e che al momento non c’è nulla di confermato dai canali ufficiali.

La notizia più accattivante di tutte riguarda un nuovo Apple Watch. No non lo è l’ennesima voce sulle caratteristiche chi capirà 6 serie: secondo Prosser, infatti, a Orologio Apple economico (o “SE”, vieni su iPhone). Un rumor che aveva già iniziato a circolare in rete, e che ora sta prendendo forza: per abbassare il prezzo finale, secondo le prime indiscrezioni, a Cupertino avrebbero preso in considerazione l’utilizzo di plastica al posto di alluminio o titanio. .

Poi c’è iPhone 12: nessuna notizia specifica, ma solo conferma che, come già previsto da alcune fonti (ma le conclusioni al riguardo sono sempre state contraddittorie), le possibilità di vedere uno schermo a 120 Hz sull’iPhone di prossima generazione sono scarse. Per quanto riguarda il lancio sul mercato, sempre secondo Prosser, iPhone 12 Pro e 12 Pro Max non dovrebbero uscire fino a novembre.

Anche ciò che Prosser ha da dire è intrigante Davanti Apple TV. A quanto pare, Apple non solo non vuole rinunciare al suo piattaforma di gioco, Apple Arcade, ma sembra destinato a rinascere, avvicinando Apple TV a una vera console domestica. O almeno, più di quanto non lo sia adesso: e in questo senso avrebbe anche sviluppato un gamepad dedicato.

READ  Elon Musk ha troppi satelliti in orbita: gli scienziati allarmano

E se qualcuno si chiedesse cosa gli è successo Potenza aerea, l’ambizioso caricabatterie wireless universale annunciato allora abbandonato da Apple, ma di cui ultimamente siamo tornati a parlare: beh, la notizia non è incoraggiante. Per quanto ne sa Prosser, il progetto è ancora vivo, ma lungi dall’essere finalizzato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *