‘Tiger King’ non soddisfa tutti, basta chiedere a Larry David

il docuseries tutti ne parlavano entrarono a profilo recente dalla star di “Curb Your Enthusiasm” nel New York Times, in cui David ha affermato che “non è riuscito a superare il primo episodio”.

“L’ho trovato così inquietante”, ha detto alla pubblicazione. “I leoni e le tigri mi hanno davvero spaventato. Stavano per attaccare qualcuno. Stavano per uccidere qualcuno. Non volevo vederli attaccare e queste persone erano così pazze che non riuscivo a guardarlo.”

Anche Howard Stern non è un fan di “Tiger King”. Martedì Stern ha criticato la serie per aver messo in luce gli abusi sugli animali e ha detto che lo ha lasciato “deluso”. Ha salvato, ha detto, prima di terminare la serie.

“Ci sono diverse ragioni per cui alcune persone potrebbero davvero disprezzare questo spettacolo”, ha detto a CNN Robert Thompson, direttore del Bleier Center for Television and Popular Culture dell’Università di Syracuse. “Non vogliono passare del tempo con questi personaggi, le persone che sono molto sensibili alle storie degli animali potrebbero essere disturbate”.

Tuttavia, con coronavirus e “Tiger King” apparentemente i due soggetti principali della nostra cultura in questo momento, guardare la serie può essere difficile da evitare, anche se odio guardarla.

“Ogni volta che qualcosa attira l’attenzione di” Tiger King “, c’è un gioco automatico di denti con quella sensazione di superiorità americana”, ha detto Thompson. “Ci sono persone che pensano che se così tante persone sono così entusiaste di qualcosa, non potrebbe essere molto buono”.

Thompson fu sia “disturbato” che “affascinato” da “Tiger King”.

“È una cosa meravigliosamente elaborata”, ha detto Thompson. “Uno dei motivi per cui è affascinato da così tante persone è il modo in cui viene modificato. Conosci questi personaggi e stanno aspettando un episodio, due episodi, tre episodi prima che cadano, come dettagli davvero importanti. “

READ  La squadra di calcio scozzese Hibernian ringrazia calorosamente il SSN

Crede anche che “Tiger King” avrebbe trovato un vasto pubblico indipendentemente dalla pandemia di coronavirus che ha tenuto le persone a casa.

“Penso che sarebbe stata una di quelle cose che occasionalmente passano attraverso l’ambiente della cultura pop incredibilmente frammentato”, ha detto Thompson.

Ma non sei solo se non puoi partecipare allo spettacolo.

“In primo luogo, queste storie investigative potrebbero non farti piacere per niente. Penso che non ci sia nulla di sbagliato in molte persone a cui non piace”, ha detto Thompson. “Dato che ad alcune persone non piacciono le sitcom, non penso che ci sia qualcosa di sbagliato in qualcuno a cui non piace” Tiger King “.”

Se sei uno di quelli che cercano di ignorare la tendenza del “Tiger King”, sii paziente. Netflix annunciato Giovedì avrebbe pubblicato un ottavo episodio della serie, intitolato “Io e il re tigre”, il 12 aprile.

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_entertainment/~3/c86-SbVeqhw/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *