Trump considera i luoghi di culto “ essenziali ” durante la pandemia, ma non ha il potere di forzare la riapertura

Trump ha minacciato di “scavalcare” i governatori se i loro stati non seguono le nuove raccomandazioni federali, ma non ha il potere di farlo. Le raccomandazioni sono volontarie.

“Alcuni governatori hanno ritenuto essenziali i negozi di liquori e le cliniche per l’aborto, ma hanno lasciato le nostre chiese e i nostri luoghi di culto. Non va bene. Quindi correggo questa ingiustizia e chiamo luoghi di culto essenziali “Trump ha detto durante il suo annuncio alla Casa Bianca. .

Il presidente ha affermato che sotto la sua guida, i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie forniranno consulenza.

Trump ha affermato di aver invitato i governatori a “consentire l’apertura di chiese e luoghi di culto”.

“Se c’è una domanda, dovranno chiamarmi, ma non ci riusciranno”, ha aggiunto Trump.

“I governatori devono fare la cosa giusta e consentire a questi importantissimi luoghi di fede essenziali di aprirsi ora, questo fine settimana. In caso contrario, prevarrò sui governatori” Lui continuò.

Più tardi nel briefing, la dott.ssa Deborah Birx, coordinatrice della task force del Coronavirus della Casa Bianca, e il segretario stampa della Casa Bianca Kayleigh McEnany hanno sottolineato che la riapertura era a discrezione dei governatori e capi religiosi.

“Penso che ciascuno dei leader della comunità religiosa dovrebbe essere in contatto con il proprio servizio sanitario locale in modo che possano comunicare con i loro fedeli. Certamente, le persone che hanno comorbilità significative, vogliamo che siano protette. I sapere che questi luoghi di culto vogliono proteggerli “, ha detto Birx. “Forse non possono andare questa settimana se ci sono molti casi Covid. Forse aspettano un’altra settimana. Ma c’è un modo per evitarlo. .. nei luoghi di culto “.

READ  Lazio, Tara: `` David Silva alla Real Sociedad, poco rispetto per l'uomo ''

McEnany, quando gli è stato chiesto della risposta di Birx, ha affermato che la decisione di riaprire in base alle nuove linee guida federali era “a discrezione dei governatori”.

McEnany non spiegherebbe quale autorità Trump userebbe per “scavalcare” le decisioni dei governatori di tenere chiusi i luoghi di culto.

Un alto funzionario dell’amministrazione ha dichiarato alla CNN che inizialmente le linee guida erano state ritardate perché alcuni funzionari ritenevano che le proposte fossero troppo dettagliate e che sarebbero state impossibili da realizzare per le chiese e altre. Si parlava anche di non emanare direttive sui servizi religiosi, ma Trump ebbe conversazioni con i funzionari del CDC e li esortò a pubblicare qualcosa.

La task force del coronavirus della Casa Bianca ha messo a punto le linee guida in una riunione di giovedì, ha detto la fonte.

Il presidente ha fatto riferimento alle conversazioni con i funzionari del CDC giovedì, dicendo ai partecipanti e alla stampa durante una sessione di ascolto con gli afroamericani: “Ho detto:” Faresti meglio a spegnerlo. “”

“Ho parlato oggi al CDC delle chiese. Dobbiamo aprire le nostre chiese. Dobbiamo aprire il nostro paese”, ha detto.

Mentre Trump ha fatto pressioni su località e stati per riaprire in mezzo alla pandemia di coronavirus, ha dato un peso speciale alla riapertura dei luoghi di culto.

Ad aprile ha detto che sarebbe stato “bello” che le chiese fossero aperte e “affollate” la domenica di Pasqua. In seguito disse che la data era ambiziosa.

Prima della domenica di Pasqua, ha consigliato ai leader religiosi di aspettare fino a quando il paese “non sarà guarito” dalla pandemia di coronavirus prima di ospitare i servizi di persona.

READ  I proprietari di ristoranti e bar affermano che il distanziamento sociale potrebbe spazzare via il loro settore

Ma più recentemente, il Presidente ha lamentato che i servizi religiosi digitali non sono gli stessi dei servizi di persona.

“Le persone vogliono essere nelle loro chiese. È meraviglioso sedersi a casa e guardare qualcosa su un laptop, ma non può mai essere lo stesso di essere in chiesa e stare con gli amici. E vogliono che sia aperto, e penso che accadrà … molto presto “, ha detto Trump durante la sessione di ascolto di giovedì.

Grandi raduni, come quelli nei luoghi di culto, sono stati collegati a gruppi di coronavirus. Questo mese, due chiese nel nord della California hanno collegato la diffusione del coronavirus tra i membri della chiesa e il clero ai servizi della festa della mamma. Una chiesa del Texas ha recentemente cancellato le sue masse dopo la morte di uno dei suoi sacerdoti e altri cinque sono stati successivamente testati positivi per il coronavirus.

Questa storia è stata aggiornata venerdì con ulteriori sviluppi.

source–>https://www.cnn.com/2020/05/22/politics/religious-gatherings-cdc-coronavirus/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *