Trump non dirà se perdonerà Manafort e Stone, gli investigatori dell’FBI chiamano “feccia umana”

Alla domanda sulle grazie al briefing della task force sul Coronavirus, Trump ha risposto: “Lo scoprirai”.

Trump ha anche criticato severamente i funzionari dell’FBI per il modo in cui hanno condotto le indagini sul fatto che la Russia stesse cercando di interferire nelle elezioni del 2016, che l’ufficio ha iniziato prima che il consigliere speciale Robert Mueller lo accettasse.

Il presidente ha chiamato i funzionari dell’FBI coinvolti nelle indagini sulla Russia “feccia umana” nel briefing perché credeva che la vita di molti dei suoi amici e colleghi fosse stata inutilmente rovinata a causa delle indagini.

L’ispettore generale del ministero della Giustizia, in un ampio esame dell’inizio dell’indagine di controspionaggio dell’FBI in Russia, ha scoperto che l’inchiesta era stata aperta correttamente ma che l’FBI aveva commesso gravi errori commenti dei soci politici di Trump.

L’indagine Mueller, dopo due anni di attenta indagine, ha documentato numerosi contatti tra i soci della campagna Trump e i russi mentre la campagna cercava di beneficiare degli sforzi per seminare contese nelle elezioni statunitensi, così come diversi I tentativi del presidente di ostacolare le indagini.

Manafort è stato condannato per frode bancaria e fiscale e condannato per reati connessi a pressioni straniere.

Trump ha dichiarato che Stone, che è stato condannato e condannato per aver mentito al Congresso per i suoi sforzi durante la campagna del 2016, è stato “trattato ingiustamente”.

Ha anche affermato che il “libro nero” di Manafort che documenta i pagamenti ucraini era una “frode”.

Il presidente ha quindi sollevato il caso dell’ex consigliere per la sicurezza nazionale Michael Flynn, che si è dichiarato colpevole di aver mentito agli investigatori durante le indagini in Russia. Trump ha definito l’inchiesta un tentativo di “ritirare un presidente debitamente eletto” e ha detto che ciò che l’FBI aveva fatto a Flynn era “vergognoso”, citando la sua lunga storia di servizio militare nel paese.

Flynn si è dichiarato colpevole nel 2017 di aver mentito all’FBI in merito alle sue conversazioni con l’ambasciatore russo negli Stati Uniti.

La sua condanna è stata annullata a febbraio mentre cerca di ritirare il suo motivo di colpevolezza.

source–>https://www.cnn.com/2020/04/19/politics/trump-manafort-stone-pardons/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *