Tyson chiuderà la più grande pianta di maiale dopo che i lavoratori affermano di essere malati di coronavirus

Lo stabilimento, situato a Waterloo, nello Iowa, aveva già rallentato la produzione perché molti dei suoi 2.800 lavoratori avevano chiamato malati. Il servizio sanitario della contea di Black Hawk collegava lo stabilimento di Tyson a 182 di 374 casi di contea Covid-19. La scorsa settimana, il sindaco di Waterloo, Quentin Hart, ha chiesto di chiudere la struttura di Tyson.
Questi sono tutti fattori Tyson (TSN) Mercoledì, la decisione di interrompere la produzione a tempo indeterminato nello stabilimento di Waterloo questa settimana. La società continuerà a pagare i propri dipendenti durante la chiusura dello stabilimento e i 2.800 dipendenti dello stabilimento saranno invitati a sostenere i test Covid-19 alla fine di questa settimana. La riapertura dell’impianto dipenderà da una serie di fattori, inclusi i risultati dei test, ha affermato la società.
Più tardi mercoledì, Tyson annunciato entro la fine di questa settimana chiuderà anche un’altra pianta di maiale a Logansport, Indiana.

“Nonostante i nostri continui sforzi per mantenere la nostra gente sicura mentre adempie al nostro ruolo vitale di nutrire le famiglie americane, la combinazione di assenteismo operaio, i casi di Covid-19 e preoccupazioni della comunità ha portato alla nostra decisione per fermare la produzione “, ha dichiarato Steve Stouffer, presidente del gruppo Tyson Fresh Meats. detto in una dichiarazione sulla struttura di Waterloo.

Stouffer riconobbe che la chiusura delle piante poteva aumentare l’attuale disgregazione della nazione filiera suinaaggiungendo che la struttura fa “parte di una più ampia catena di approvvigionamento che comprende centinaia di agricoltori, camionisti, distributori e clienti indipendenti, inclusi i generi alimentari”.

“La chiusura ha importanti conseguenze oltre la nostra attività”, ha affermato.

READ  Scopri la missione Apollo 13 in tempo reale durante il suo 50 ° anniversario

Lo stabilimento di Logansport da solo produce 3 milioni di chili di carne di maiale al giorno e lavora con 250 agricoltori indipendenti, ha detto la società mercoledì.

Hart, il sindaco, ha espresso la sua approvazione per il trasferimento in un’intervista mercoledì mattina con Poppy Harlow della CNN, affermando che la chiusura era necessaria per salvare potenzialmente delle vite.

“Questa è l’azione che stavamo aspettando”, ha dichiarato Hart in una e-mail a CNN Business. “La chiusura dello stabilimento di Tyson sarà un passo positivo nel preparare la nostra comunità all’appiattimento della curva”.

Il sindaco ha aggiunto che la chiusura della pianta potrebbe essere arrivata troppo tardi per prevenire la diffusione della malattia in tutta la sua città, che secondo lui è passato da 21 casi di Covid-19 del 9 aprile a circa 380 caso martedì.

Hart ha anche osservato che molti operai di fabbrica, così come i lavoratori essenziali in tutta l’America, sono persone di colore che non sono in grado di lavorare da casa nel mezzo della pandemia di coronavirus.

“Fa male quando ti senti come se le tue chiamate alle persone fossero sorde”, ha detto Hart. “Non è una questione politica … È una questione umanitaria.”

Gli oltre 2.200 lavoratori nello stabilimento di Logansport Tyson riceveranno test sul coronavirus, che secondo la società potrebbero iniziare già giovedì. Lo stabilimento ha chiuso per una pulizia profonda lunedì e da allora ha funzionato a capacità limitata.

“Siamo consapevoli che anche se i dipendenti praticano misure protettive sul lavoro, potrebbero non applicarle a casa, il che è essenziale per prevenire la diffusione globale della comunità”, ha affermato il manager Dori Ditty di salute per il dipartimento sanitario della contea di Cass con Tyson per testare i lavoratori nello stabilimento di Logansport.

All’inizio di questo mese, Tyson chiudere operazioni presso la sua fabbrica di carne suina a Columbus Junction, Iowa, dopo che oltre 24 lavoratori furono infettati da Covid-19. La società ha dichiarato che avrebbe deviato il bestiame diretto verso altre piante suine nell’area per ridurre al minimo l’impatto sulla sua produzione.
Smithfield Foods anche vicino il suo impianto a Sioux Falls, nel Dakota del Sud, la scorsa settimana dopo uno scoppio di coronavirus lì. Lo stabilimento di Smithfield impiega circa 3.700 persone e normalmente produce dal 4% al 5% della fornitura di carne di maiale del paese, a seconda dell’azienda.

Il CEO di Smithfield Kenneth Sullivan ha dichiarato il 12 aprile che la chiusura dello stabilimento di Sioux Falls stava mettendo a rischio l’approvvigionamento di carne del paese.

READ  Singapore inizierà a ridurre le restrizioni la prossima settimana

“È impossibile rifornire la nostra spesa se le nostre fabbriche non funzionano”, ha detto. “Queste chiusure delle strutture avranno anche conseguenze serie, forse disastrose, per molti membri della catena di approvvigionamento”.

– Clare Duffy della CNN ha contribuito a questo rapporto.

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/cnn_latest/~3/vcNstytKaCU/index.html

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

FPSGAMES.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
FPSGames.IT