Un orbita lunare indiano colpito dal calore

NEW DELHI, India (CNN) – Gli scienziati hanno spento diversi strumenti di bordo per fermare l’aumento delle temperature all’interno del primo veicolo spaziale lunare senza pilota dell’India.

Per l'India, la missione da 80 milioni di dollari pone il Paese sulla strada giusta di una corsa spaziale asiatica in rapido sviluppo.

L’astronave che trasporta la prima sonda lunare in India, Chandrayaan-1, decolla da Sriharikota.

Mylswamy Annadurai, direttore del progetto per la missione lunare, ha detto alla CNN che le temperature a bordo di Chandrayaan-1 erano salite a 49 gradi Celsius (120 gradi Fahrenheit).

L’aumento avvenne quando l’imbarcazione, la luna – in orbita – e il sole allineati, un fenomeno che Annadurai disse non era inaspettato e che probabilmente sarebbe durato fino alla fine di dicembre.

“Abbiamo chiuso i sistemi non necessari (a bordo)”, ha detto Annadurai, escludendo la possibilità di danni e aggiungendo che la temperatura era scesa a 40 gradi Celsius (104 gradi Fahrenheit).

Il calore a bordo del Chandrayaan-1 non dovrebbe superare i 50 gradi Celsius (122 gradi Fahrenheit), ha detto Annadurai – ma ha sottolineato che l’orbiter è progettato per resistere fino a 60 gradi Celsius (140 gradi Fahrenheit) .

Il Chandrayaan-1 – Chandrayaan significa “nave lunare” in sanscrito – fu varato con successo dall’India meridionale il 22 ottobre. videoGuarda il lancio della prima missione lunare dell’India “

La sua missione di due anni è di catturare immagini tridimensionali ad alta risoluzione della superficie lunare, in particolare le regioni polari che sono permanentemente ombreggiate. Cercherà anche indizi di acqua o ghiaccio e cercherà di identificare la composizione chimica di alcune rocce lunari, ha detto il gruppo.

All’inizio di questo mese, la sonda per impatto lunare si è staccata da Chandrayaan-1 e si è schiantata con successo sulla superficie della luna.

READ  Aggiornamenti live di coronavirus: i casi superano i 2,3 milioni in tutto il mondo

I funzionari affermano che la sonda di dimensioni televisive, che è decorata con un dipinto della bandiera indiana, ha colpito la superficie della luna a una velocità di 5.760 chilometri orari (3.579 mph).

pubblicità

Ha trasmesso i dati a Chandrayaan-1 prima dell’impatto ma non era previsto che fossero recuperati in seguito.

Chandrayaan-1 trasporta carichi utili dagli Stati Uniti, dall’Unione Europea e dalla Bulgaria. L’India prevede di condividere i dati della missione con altri programmi, tra cui la NASA.

Tutto su India • NASA

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_space/~3/utoHWQBr1hc/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *