US Open: Dylan Alcott critica la “disgustosa discriminazione” mentre il Grand Slam omette il tennis su sedia a rotelle

Il 29enne giocatore, doppio campione a New York e attuale numero 1 al mondo, ha risposto all’annuncio che il US Open andrebbe avanti con ulteriori precauzioni sanitarie in atto, inclusa l’assenza di fan.

“Abbiamo appena annunciato che gli US Open saranno SENZA tennis su sedia a rotelle”, ha scritto Alcott su Twitter. “I giocatori non sono stati consultati. Pensavo di aver fatto abbastanza per qualificarmi – 2x campione, numero 1 al mondo. Ma sfortunatamente, mi mancava l’unica cosa che contava, essere a piedi. Disgustosa discriminazione.”

La United States Tennis Association (USTA) non è stata immediatamente disponibile per un commento.

Il sorteggio per i singoli maschili e femminili all’evento di quest’anno vedrà i soliti 128 giocatori, ma senza qualifiche, ma i doppi maschili e femminili sono stati ridotti da 64 a 32.

Doppi misti, tennis su sedia a rotelle e la competizione junior sono stati tutti cancellati.

Dylan Alcott torna alla finale per singoli su sedia a rotelle maschile agli Australian Open.

“E per favore, non dirmi che sono un” rischio maggiore “perché sono disabilitato”, ha aggiunto Alcott, 10 volte campione del Grand Slam. “Sono disabilitato, sì, ma questo non mi fa star male. Sono più in forma e più sano di quasi tutti quelli che leggono questo adesso. Non ci sono rischi aggiuntivi.

“E naturalmente ci sono cose molto più importanti nel mondo, ma quella scelta avrebbe dovuto essere la mia. È una palese discriminazione per le persone abili decidere da parte mia cosa fare una vita e carriera perché sono disabilitato. Non abbastanza buono, US Open. “

READ  mancato investimento di 30 milioni di euro

Il Governatore di New York, Andrew Cuomo, ha annunciato martedì che saranno messe in atto “precauzioni straordinarie” per garantire il corretto svolgimento del torneo.

Queste precauzioni includono “test efficaci, pulizia aggiuntiva, spazio aggiuntivo per spogliatoi e alloggi e trasporti dedicati”.

Il calendario del tennis è già stato gravemente colpito dalla pandemia con l’annullamento di Wimbledon di quest’anno e l’Open di Francia rinviato a settembre.

Novak Djokovic e Simona Halep sono stati due dei nomi più importanti per esprimere preoccupazione per l’organizzazione del torneo di New York con il virus ancora prevalente negli Stati Uniti.

Rafael Nadal, nel frattempo, ha detto ai giornalisti all’inizio di questo mese che questa non era una situazione “ideale”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

FPSGAMES.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
FPSGames.IT