La famiglia di Viviana Parisi dovrà aspettare ancora un po ‘per recuperare il suo corpo. Il corpo della donna, ritrovato sette giorni fa nel territorio di Caronia non lontano da dove il dj aveva avuto un incidente in autostrada, ancora agli arresti. La famiglia, tramite l’avvocato Pietro Venuti, ieri ha chiesto la restituzione alla Procura, ma lo ha saputo passerà del tempo prima che possiamo avere i resti di Viviana, poiché è possibile che vengano eseguiti nuovi esami sul corpo.

Nel frattempo, sabato, per il dodicesimo giorno consecutivo, hanno continuato cerca di trovare Joel, Il figlio di Viviana di quattro anni, di cui ancora non c’è traccia. Ancora una settantina di persone impegnate a viaggiare nella regione.

Venerdì, gli investigatori hanno visitato i terreni della zona dove ci sono due cani di grossa taglia, sentendo il proprietario, riporta l’Adnkronos.

La presenza nella regione di alcuni molossi, forse rottweiler, era stata appresa nei giorni scorsi e anche gli avvocati di famiglia avevano sollevato questa circostanza.

Gli dei sono stati trovati sul corpo femminile segni di morsi di animali: all’inizio abbiamo pensato ai cinghiali. Forse era con un animale, e non con un uomo, il cosiddetto infelice incontro di donna e bambino ipotesi dopo il ritrovamento del cadavere da parte degli inquirenti?

Viviana è salita su questo pilone, da dove sarebbe caduta, per ripararsi?

Unica congettura per il momento, ogni traccia resta aperta, l’investigatore cerca di raccogliere quante più informazioni per assemblare i tasselli del misterioso mosaico, molti dei quali rimangono ancora oscuri. Perché, ad esempio, Viviana ha mentito al marito sulla sua destinazione? Perché non paga il pedaggio, anche se ha il portafoglio con sé? Perché lascia l’autostrada per 22 minuti? (Ecco tutti i dubbi sul caso)

Restano sul tavolo tutte le ipotesi, anche quella emersa ieri tra quelle possibili, quella il bambino è rimasto ferito o addirittura è morto a causa dell’incidente sull’autostrada.

Una circostanza che per il momento non ha riscontri oggettivi. Quello che è certo è che quando Viviana Parisi ha lasciato l’autostrada per andare da Sant’Agata di Militello a prendere la benzina, la bambina era ancora viva, come dimostrano i video visti dagli inquirenti. Io abito, e non seduto nel seggiolino dell’auto, ma accanto ad esso, nel seggiolino dell’auto,

READ  Uragani, tifoni e cicloni si stanno rafforzando, afferma il nuovo studio NOAA

(Di seguito, il video esclusivo del viaggio realizzato dalla dj e dal figlio, ricostruito passo dopo passo: da Venetico alla gallery degli incidenti)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *