La repressione era già stata reintrodotta nelle ultime settimane in diverse città come Birmingham, Bolton o Leicester e nei comuni di Newcastle e Sunderland, così come nelle regioni di Northumberland, North e South Tyneside, Gateshead e County Durham, dove tra gli altri ci sono ha restrizioni più severe sui contatti sociali e sugli orari di apertura di pub e luoghi pubblici. Nuove restrizioni sono previste dal 22 settembre a Lancashire (esclusa la città di Blackpool), Merseyside (vicino a Liverpool), Midlands (compreso Wolverhampton) e parti del West Yorkshire.

L’indice nazionale di infezione Rt rimane a 1,1, appena sopra la soglia di allarme, ma si teme che scenda a 2 se il trend crescente dei casi e quello dei ricoveri (raddoppiati in 8 giorni) non viene frenato.

Israele, secondo il blocco Il governo israeliano ha approvato le restrizioni al secondo blocco a livello nazionale a causa dell’aumento dei casi di coronavirus. Le nuove misure entreranno in vigore venerdì, contemporaneamente all’inizio della festa di Rosh Hashanah, il capodanno ebraico, e dureranno 3 settimane. Le persone dovrebbero rimanere entro un chilometro dalle loro case, tranne che per motivi di lavoro, salute e shopping.

In India, più di 5 milioni di infezioni India registrati 96.424 nuovi casi per un totale di oltre 5,21 milioni di contagi e 84.372 vittime, di cui 1.174 confermate nelle ultime 24 ore. Secondo le previsioni, l’India potrebbe superare il record per il numero totale di casi attualmente detenuti dagli Stati Uniti entro poche settimane. Il primo ministro indiano Narendra Modi giovedì ha emesso un nuovo appello affinché le persone usino maschere per il viso e rispettino le distanze sociali mentre il governo ha elaborato piani per gestire grandi congregazioni in programma per la stagione dei festival indù a partire dal prossimo mese .

READ  East Germany vintage photos capture youth passion and restlessness

Situazione da guardare anche Brasile, dove sono stati registrati 829 decessi e 36.303 nuove infezioni nelle ultime 24 ore. Il numero totale di casi confermati in questo Paese sudamericano è così aumentato a 4.455.386, mentre il numero totale di vittime dall’inizio della pandemia ha raggiunto 134.935. Il tasso di mortalità del virus è rimasto stabile al 3% , mentre il tasso di mortalità è aumentato leggermente a 64,2 persone ogni 100.000 abitanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *