Coco Gauff chiede cambiamenti e promette di combattere l’ingiustizia razziale
La sedicenne ha rivolto una protesta pacifica nella sua città natale di Delray Beach, in Florida, tra proteste diffuse scatenate dalla morte di George Floyd.

L’americano è attualmente troppo giovane per votare, ma ha esortato gli altri a farlo per un futuro migliore e li ha incoraggiati ad agire per trovare una soluzione.

“Penso che sia triste essere qui per protestare contro la stessa cosa che (mia nonna) ha fatto più di 50 anni fa”, ha detto Gauff nel video postato su di lei. pagina ufficiale di Twitter.

“Quindi sono qui per dirti che dobbiamo amarci prima, non importa quale. Dobbiamo avere conversazioni difficili con i miei amici.

“Ho trascorso l’intera settimana a conversare con difficoltà, cercando di educare i miei amici non neri su come possono aiutare il movimento.”

Parlare

Gauff è uno dei giovani giocatori più brillanti del tour di tennis e ha preso il centro della scena dopo aver raggiunto il quarto round di Wimbledon nel 2019.

Da allora, si è impegnata a utilizzare l’attenzione per aumentare la consapevolezza della campagna Black Lives Matter, ispirata dalla nonna materna Yvonne Lee Odom che integrato un liceo locale nel 1961 durante un periodo di segregazione.
Il giovane ha recentemente risposto al post sui social media di Roger Federer con un elenco dettagliato di come le persone potrebbero sostenere la causa dopo che il 20 volte campione del Grand Slam ha pubblicato un quadrato nero a sostegno delle proteste.
Si è anche unita ad altri giocatori come Serena Williams e Naomi Osaka nella campagna Racquets Down, Hands Up lanciata dalla stella del tennis americano. Frances Tiafoe e la sua ragazza.

“Questa è Trayvon Martin. Questa è Eric Garner. Questa è Breonna Taylor. Queste sono cose che sono successe”, ha detto ai manifestanti pacifici.

READ  Youth League: dopo la Juve, il Real Madrid elimina anche l'Inter: 3-0 | Prima pagina

“Avevo 8 anni quando Trayvon Martin fu ucciso. Allora perché sono qui a 16 anni e sto ancora chiedendo di cambiare?

“Mi si spezza il cuore perché sto lottando per il futuro dei miei fratelli. Sto combattendo per il futuro dei miei futuri figli. Sto combattendo per il futuro dei miei futuri nipoti.”

Coco Gauff ha chiesto il cambiamento e ha invitato le persone a votare.

“È anche la tua lotta”

Gauff ha quindi citato il Dr. Martin Luther King Jr., invitando tutti a parlare e ad usare la piattaforma che ha.

“Ho visto una citazione del dottor King che diceva:” Il silenzio delle persone buone è peggiore della brutalità delle persone cattive. “Quindi non dovresti stare zitto”, ha aggiunto.

“Se scegli il silenzio, scegli il lato dell’oppressore.”

“Se ascolti musica nera, se ti piace la cultura nera, se hai amici neri, anche questa è la tua lotta. Ora chiedo il cambiamento.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *