USS Kidd: il numero di coronavirus del secondo scoppio di una nave da guerra si avvicina a 100 mentre la marina limita le informazioni sulla pandemia

La nave, che si trova attualmente nel porto di San Diego, fu la seconda nave da guerra americana ad essere colpita da un’epidemia di pandemia dopo il USS Theodore Roosevelt portaerei.

I funzionari hanno detto che al momento c’erano più di 95 casi a bordo della nave, il che significa che quasi il 30% dell’equipaggio era infetto, superando il tasso di infezione per l’USS Theodore Roosevelt che vide circa il 24% dell’equipaggio è infetto.

Il ritorno dell’epidemia a bordo della portaerei portò al licenziamento del comandante della nave e alle dimissioni del segretario ad interim della Marina. È stato oggetto di un’indagine della Marina che dovrebbe essere completata il 27 maggio a seguito di un’inchiesta preliminare iniziale che i funzionari hanno detto alla CNN di raccomandare all’ex capitano della portaerei, il Capitano Brett Crozier, si ripristina.

Venerdì, la Marina ha smesso di fornire dati giornalieri ufficiali sul numero di casi sul Kidd e Theodore Roosevelt, dicendo che “riferirà solo cambiamenti importanti su queste navi e nuovi casi su tutte le altre navi schierate”.

Una dichiarazione della Marina ha detto giovedì che il numero ufficiale di coronavirus attivi sul Kidd era 78.

L’aumento del 20% nei casi positivi di coronavirus non sembra aver soddisfatto la definizione della Marina di informazioni “significative”.

La dichiarazione ha detto giovedì che l’USS Theodore Roosevelt ha avuto 1.102 casi attivi oltre a 53 marinai che si sono ripresi dal coronavirus dopo aver completato almeno 14 giorni di isolamento e due test negativi riusciti. Tre marinai della nave sono in cura presso l’ospedale navale americano di Guam per i sintomi del coronavirus. Nessuno di questi marinai è in terapia intensiva.

READ  Nicolas Cage interpreterà Joe Exotic nella serie limitata CBS TV Studios

Alla domanda sulla nuova politica, il portavoce del Pentagono Jonathan Hoffman ha detto ai giornalisti del Pentagono “che vogliamo rompere con il modello di fornire il monitoraggio quotidiano di piccoli cambiamenti”.

“Ora abbiamo raggiunto un punto con queste due navi, in particolare con (Theodore Roosevelt), dove abbiamo attraversato, l’intero equipaggio è partito, l’intero equipaggio è stato testato, abbiamo i risultati, la nave è stata ripulito, l’equipaggio è ora di nuovo a bordo della nave, quindi pensiamo di aver superato un punto in cui gli aggiornamenti quotidiani forniscono informazioni utili per una conversazione pubblica al riguardo “, ha affermato Hoffman.

“Se ci fosse purtroppo un’epidemia aggiuntiva, forniremmo informazioni. Ma volevamo uscire dal modello di monitoraggio giornaliero dei cambiamenti minori in quest’area. E penso che questo sia un posto ragionevole”, ha aggiunto Hoffman .

source–>https://www.cnn.com/2020/05/01/politics/uss-kidd-coronavirus-cases/index.html

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

FPSGames.IT