L’Arkansas ha fatto causa per aver limitato l’accesso all’aborto durante il coronavirus

Perché il limite imposto dallo stato sull’aborto “impone un divieto sull’aborto pre-vitalità – e pone un onere significativo per le donne che cercano un aborto in Arkansas con benefici medici o di sicurezza scarsi o assenti – l “il divieto viola … i diritti alla privacy dei querelanti garantiti dal quattordicesimo emendamento alla Costituzione degli Stati Uniti”, hanno scritto lunedì gli avvocati di Little Rock Family Planning Services, il medico della clinica. Thomas Tvedten e la American Civil Liberties Union.

La sfida proviene da un dipartimento sanitario dell’Arkansas ordine imporre che le procedure “che possono essere riprogrammate in modo sicuro devono essere riprogrammate in una data futura appropriata”, tranne nei casi in cui si evitano morte, danni fisici permanenti o progressione della malattia di un paziente.

L’ufficio del procuratore generale dell’Arkansas Leslie Rutledge ha dichiarato che l’ordine si applica a “qualsiasi tipo di aborto che non sia immediatamente necessario dal punto di vista medico per preservare la vita o la salute della madre “, Rutledge promettente” azione decisiva “per coloro che infrangono l’ordinanza.

Gli avvocati dei richiedenti hanno affermato in documenti giudiziari che funzionari del dipartimento di sanità pubblica sono venuti venerdì in una clinica dell’Arkansas “per chiedere che i medici smettessero di fornire assistenza chirurgica all’aborto a molti donne “.

Se il tribunale non blocca la direttiva, i gruppi hanno sostenuto che “molte donne saranno costrette a ritardare il loro accesso all’aborto (aumentando così inutilmente il rischio per la loro salute e benessere)”.

Rutledge “ha dichiarato che difenderà con tutto il cuore la direttiva del Dipartimento della Salute”, ha detto lunedì alla CNN Amanda Priest, direttore delle comunicazioni di Rutledge. “Attualmente sta esaminando i documenti archiviati da Little Rock Family Planning per determinare i passi successivi.”

I fornitori dell’Arkansas seguono i fornitori del Texas, Ohio, Alabama e Oklahoma che hanno portato sfide federali a simili ordini statali volti a limitare l’accesso all’aborto. Inizialmente, i giudici federali bloccarono temporaneamente i divieti nei quattro stati, ma i risultati nei tribunali superiori variavano ampiamente. Mentre all’inizio di questo mese una corte d’appello ha confermato la decisione della corte inferiore di bloccare l’ordine dell’Ohio, i querelanti nel caso del Texas hanno rinviato alla Corte suprema a seguito di quattro ordini avanti e indietro dalle corti federali e di appello.

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_us/~3/kVLTh7A5Zsc/index.html

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

FPSGames.IT