Economia: il collasso del coronavirus potrebbe spezzare Trump
Queste misure sbalorditive della sofferenza economica non garantiscono che il presidente Donald Trump subirà la stessa sorte a lungo termine di Bush, che ha perso contro Bill Clinton. Ma sottolineano la feroce battaglia che Trump affronta e spiegano il suo brusco passaggio dal confinamento dei coronavirus alla riapertura economica.

Il panorama politico è cambiato radicalmente dal 1992. Quando i repubblicani cercarono la loro quarta vittoria presidenziale consecutiva quell’anno, la California e il New Jersey erano ancora stati rossi affidabili. Il riallineamento degli elettori dopo l’era dei diritti civili è rimasto incompleto.

Gli attaccamenti partigiani più lenti hanno dato più potere alle mutevoli condizioni economiche per cambiare la posizione politica di un presidente. Il rating di approvazione del primo presidente Bush Gallup è salito all’89% quando l’America ha trionfato nella prima guerra del Golfo, poi è scesa sotto il 40% quando l’attenzione degli elettori si è rivolta alla recessione economica succedendo allo stesso tempo.

Gli americani respinsero fermamente la leadership di Bush, anche quando la recessione si trasformò in una ripresa. Eletto nel 1988 con il 53% dei voti, Bush vinse solo il 37% quando fu rieletto in una gara a tre che includeva un’offerta indipendente dall’imprenditore texano Ross Perot.

“Non importa cosa ha detto Bush”, ricorda Daron Shaw, che ha lavorato come giovane analista di dati nella campagna di Bush e ora contribuisce al sondaggio diretto per Fox News. “Non appena metti Bush e l’economia nella stessa frase, la gente si disconnette.”

Ciò ha reso Bush il terzo presidente dell’ultimo secolo a perdere la rielezione, tutti e tre con pesanti responsabilità economiche. La scoraggiante stagflazione del 1980 aiutò Ronald Reagan a cacciare il democratico Jimmy Carter; la Grande Depressione alimentò la rotta di Franklin Roosevelt dal repubblicano Herbert Hoover nel 1932.

READ  Trump continua a voler riaprire l'economia. Gli elettori non sono d'accordo.

Il mondo politico profondamente diviso in cui vive Trump riduce l’importanza delle questioni economiche. La forte crescita per gran parte del suo mandato non ha spinto l’approvazione di Trump del 50% al posto, né ha impedito ai suoi avversari democratici di prendere la casa nel 2018.

Anche le spaventose vittime del coronavirus non hanno modificato le valutazioni di approvazione cronicamente deboli del presidente. La polarizzazione gli conferisce un solido terreno politico. Gli elettori potrebbero anche non essere sicuri della loro parte di responsabilità in un disastro che colpisce il mondo.

È così che Trump ha portato i dati sulla disoccupazione al livello della depressione di venerdì. Ha ricordato la solida economia di appena due mesi fa – e la scelta deliberata di fermarla mentre il coronavirus si diffonde.

“Persino i democratici non mi tengono contro di me”, ha detto Trump a Fox News venerdì mattina. Ciò dà alla Casa Bianca la speranza che il mantenimento e il potenziamento della fedele base di Trump daranno una possibilità a novembre contro l’ex Vice Presidente Joe Biden.

In genere, la quota del voto di un presidente passato assomiglia molto alla valutazione della loro posizione. L’approvazione del 45% di Trump il mese scorso nel sondaggio della CNN è quasi il 46% del voto popolare che ha ricevuto quando ha sconfitto Hillary Clinton quattro anni fa.

Ma Trump affronta due grandi ostacoli per ricreare la sua magia del 2016.

In primo luogo, la sua parte del voto negli scontri contro Biden ha notevolmente superato il suo tasso di approvazione. Mostra anche che alcuni elettori pro-Trump altrimenti sono stanchi della divisione dell’incumbent e del comportamento irregolare.

READ  Pechino affronta la crisi diplomatica dopo che le notizie di maltrattamenti degli africani in Cina suscitano indignazione

Nel sondaggio nazionale della Fox lo scorso mese, ad esempio, il 49% ha approvato la performance di Trump, ma solo il 41% ha pianificato di votare per lui contro Biden. I sondaggi di Fox sui campi di battaglia di Florida, Michigan e Pennsylvania hanno colmato il divario rispettivamente a otto, sei e cinque punti percentuali. Biden ha guidato in tutti e tre gli stati.

“Non ho visto un divario di questa portata”, ha detto Shaw, che insegna anche scienze politiche all’Università del Texas.

Mentre il virus si avvicina a lui, Trump si gira verso il 2020 e suscita timori di frode elettorale

In secondo luogo, i dati sanitari ed economici del coronavirus complicano la capacità di Trump di recuperare. Già, i sondaggi mostrano che Biden funziona particolarmente bene tra gli anziani, il gruppo più vulnerabile al coronavirus.

Spostando il suo messaggio sulla riapertura economica, Trump mira a identificarsi con il rimbalzo della Casa Bianca entro la fine dell’anno mentre gli americani partecipano alle urne, anche se gli esperti di salute stanno già annunciando una seconda ondata di infezioni in autunno questo potrebbe chiudere l’economia.

Se gli Stati Uniti sfuggiranno a questo destino, spetterà a Biden convincere gli americani che la risposta di Trump a fermare il coronavirus ha aggravato il loro dolore economico. questa argomentazione potrebbe fare appello al modesto gruppo di elettori oscillanti e incoraggiare gli altri normalmente non rispettati dalla politica a votare.

“I democratici devono fare il loro caso”, afferma Paul Begala, uno dei principali architetti dell’offensiva economica di Bill Clinton nel 1992. “La storia deve essere:” Fa un lavoro orribile per te. sbagliato. “”

source–>https://www.cnn.com/2020/05/10/politics/trump-reelection-economy-unemployment/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *