La saggezza del film di Tom Hanks per attori e vicini durante la pandemia

I film possono aiutarci a dare un senso a quel tempo. Quando la vita sembra più strana della finzione, abbiamo film per darci metafore e rappresentazioni che parlano della nostra nuova realtà. E dato lo stato dell’animazione sospesa degli studi cinematografici in questo momento, potrebbe volerci un anno per vedere il nostro primo film o serie TV Covid-19.

Direi che i film di cui abbiamo bisogno ora sono film di Tom Hanks. Hanks è ora il “famoso canarino nella miniera di carbone per il coronavirus”, come si è descritto nel recente “Saturday Night Live at Home” episodio. Hanks è stata la prima grande celebrità conosciuta a contrarsi e poi a riprendersi da Covid-19, rendendo la diagnosi un po ‘meno spaventosa.
& # 39; Contagio & # 39; vs coronavirus: i legami del film con una vera pandemia

Il due volte vincitore (“Forrest Gump” e “Philidelphia”) – e sei volte candidato all’Oscar – Hanks ha un’opera lunga e varia che contiene saggezza e messaggi di lotta di fronte al pericolo e alla speranza. Incarna anche una qualità di tutti che lo rende più accessibile e amichevole di molte altre stelle della sua luminosità che preferiscono ruoli da eroe più classici.

Detto questo, i nominati per il film Hanks più stimolante e utile durante una pandemia sono …

‘Castaway’

Un minuto, fai il tuo lavoro e va molto bene, e il prossimo, provi solo ad affrontare una nuova realtà in cui essere vicini agli altri è impossibile. Potrebbe essere necessario capire come cucinarlo per la prima volta. O hai bisogno di un taglio di capelli. Forse non puoi vedere il dentista quando dovresti. Forse stai diventando un po ‘pazzo e il tuo nuovo migliore amico è un oggetto inanimato.

Come hackerare la settimana in modo che ogni giorno sia il tuo giorno preferito (anche lunedì)

“Cast Away” è una storia di grano e speranza. Lasceremo quest’isola. Ma diventeremo anche persone diverse da questa esperienza – più forti ma forse più tristi. Alcune persone e luoghi che abbiamo dato per scontato possono avere più senso per noi una volta che li troviamo o, nel modo più devastante, li perdiamo. Il contrario può anche essere profondo, perché impariamo senza ciò che possiamo vivere.

Dobbiamo vivere questa esperienza di coronavirus un giorno alla volta, ci ricorda il film, e non rinunciare mai alla speranza. “So cosa devo fare ora”, ha detto il personaggio di Hanks Chuck Noland dopo essere tornato dopo quattro anni da solo su un’isola. “Devo continuare a respirare perché domani sorgerà il sole. Chi sa cosa potrebbe fare la marea?”

READ  I pazienti recuperati da coronavirus sono di nuovo positivi. Puoi essere reinfezione?

“Forrest Gump”

“Gump” è una favola di serendipità, di non sapere come la storia e il nostro posto si svolgeranno lì. La vita è piena di eventi vari e inaspettati, “come una scatola di cioccolatini”. Siamo tutti Gumps in questo momento, vivendo una storia unica, ignari del suo risultato.

Le virtù di Forrest Gump sono utili anche adesso. Il personaggio principale “potrebbe non essere un uomo intelligente” ma è un uomo di principio, rispettabile e onesto. Questo non è il tipo che potresti pensare di raccogliere la carta igienica. Aiuta gli altri dove può. Gump si prende cura dei propri cari malati o feriti e onora la loro morte. E per un personaggio con un QI di 75, è abbastanza filosofico sulla vita e sui suoi alti e bassi.

Gump è anche semplice. Apprezza i piccoli piaceri. Egli non preoccuparti molto. Accetta la sua situazione. È ottimista. Il layout di Gump è che le cose andranno bene, o almeno come dovrebbero essere.
Ci ricorda anche vai a correre. A volte per schiarirti la testa o rimanere in forma, è meglio alzarsi e andare.

“Apollo 13”

Ti senti intrappolato in un piccolo spazio, fluttuando attorno al lato oscuro della luna, preoccupato di perdere i servizi pubblici di base come l’elettricità e la comunicazione? Le tensioni a volte sono alte tra te e i tuoi compagni?

Citazioni di ispirazione per aiutarci a fermare il coronavirus

Questo può descrivere tanto dove ti trovi con la serratura quanto descrive il destino di tre astronauti che, 50 anni fa questa settimana, si sono avventurati in una missione fallita sulla Luna. Il comandante della missione per questa missione era Jim Lovell, interpretato da Hanks.

Sopravvivere a questa difficile esperienza può anche essere una delle parti più memorabili della tua vita. E puoi essere un eroe, una delle persone che aiuta a tenere insieme la tua famiglia, i tuoi affari o la tua sanità mentale quando diventa difficile.

E ricorda, i professionisti stanno lavorando al problema, che si tratti di cercare un vaccino o di darci i giusti consigli sulla salute. Come la NASA e l’equipaggio schizzinoso dell’Apollo 13, gli esperti e noi ci riporteremo sulla tanto attesa Terra. Nel frattempo, risolvi i problemi non appena si presentano.

Sì, “Houston, abbiamo un problema”, ha detto Lovell. Ma se ci fidiamo l’uno dell’altro e usiamo le nostre teste, riusciremo a superare questa cosa.

“Philadelphia Cream”

Un virus mortale. Domande più spaventose che risposte rassicuranti. L’ignoranza è il nostro nemico. L’amore è più potente della paura. Queste frasi sembrano corrispondere allo stato del mondo tanto quanto questo film in cui il personaggio di Hanks, Andrew Beckett, viene rimandato al culmine della crisi dell’AIDS dopo aver mostrato segni della malattia.

Cosa c'è nel tuo mantra?

Lui risponde, ovviamente. Non lascerà che la discriminazione e la paura siano la sua rovina. E usa la sua brillante mente legale per negoziare la follia. Beckett ha una linea che usa per calmare il panico in una scena: “Ogni problema ha una soluzione”, che è un buon mantra da adottare in questi giorni.

READ  "Crazy House" in Vietnam: la strana storia dell'Hang Nga Guesthouse a Dalat

Ma ciò che ha reso questo film così potente quando è stato rilasciato nel 1993 è la sua umanità. Descrive l’epidemia di AIDS attraverso Hanks, il nostro eroe morente, in modo personale, empatico e profondo. È più di un film sulla perdita o la giustizia perché mette in luce il tema della connessione e della comunità nel mezzo di una crisi globale.

“Una bellissima giornata nel quartiere”

Una delle eredità dell’ospite televisivo Fred Rogers era la sua missione di aiutare i bambini a negoziare le loro emozioni interne e le loro relazioni esterne.

Nel film, Hanks incarna Rogers come un personaggio calmo e beato che aiuta un adulto, uno scrittore con una relazione complicata e travagliata con suo padre morente.

Indipendentemente dalla tua situazione nel mezzo di questa pandemia, senza dubbio negozia le emozioni interne (le tue o quelle di familiari e amici) e le relazioni esterne, in circostanze difficili.

“A Beautiful Day” mostra come arrivarci: ascoltando e connettendosi, attraverso empatia, consapevolezza e persino gratitudine. Come la rappresentazione di Hanks, possiamo rallentare, scavare e connettersi più in profondità di quanto siamo abituati. Possiamo persino trovare il modo di essere grati per questa insolita opportunità di crescere e connetterci ora.

Signor Rogers, radicale ed educato in televisione

Ci sono altre lezioni che Rogers e il film offrono in questo momento difficile.

La filosofia di base del programma per bambini della PBS “Il quartiere di Mr. Roger” era la chiamata spirituale del suo creatore “amare il tuo prossimo” – un riferimento a una delle citazioni più conosciute del Nuovo Testamento. L’idea di amare e prendersi cura degli altri come si potrebbe fare per se stessi è un principio fondamentale della fede cristiana, noto come la regola d’oro.

Ora è il momento di prendersi cura l’uno dell’altro, di registrarsi, di essere di supporto, e anche nel senso più letterale, di essere un buon vicino.

READ  I sindacati in ginocchio, ma Agustin Pichot pensa di poter salvare il rugby come presidente del World Rugby

Il film contiene anche una lezione su come affrontare la morte, la più triste di tutte le ripercussioni di questa pandemia. In un momento di imbarazzante imbarazzo intorno al letto di morte del padre dello scrittore, il signor Rogers parla.

“Sai, la morte è qualcosa di cui molti di noi stanno parlando a disagio”, ha detto Hanks nel film, parafrasando le linee dello stesso Rogers. “Ma morire è essere umani. E tutto ciò che è umano può essere menzionato. Tutto ciò che può essere menzionato è gestibile.”

Niente più cannone di Hanks

E il vincitore è … Cast Away. “O” Una grande giornata nel quartiere. “O qualsiasi film che parla della tua attuale esperienza nell’affrontare le difficoltà e le perdite della pandemia.

Siamo tutti insieme in questa crisi di coronavirus, ma la stiamo vivendo in diversi modi. Fortunatamente, c’è un film di Tom Hanks per ognuno di loro. Altri candidati includono:

• “Toy Story”: trova la forza per connetterti con i tuoi amici e familiari

• “Grande”: gioca sui tuoi punti di forza personali e fai affidamento sui tuoi amici per gestire la vita quotidiana

• “The Money Pit”: trova umorismo nelle tue preoccupazioni finanziarie

• “Catch Me If You Can”: perseverare a sfuggire al coronavirus, chiunque?

• “The Polar Express”: perché il Natale rallegra la maggior parte delle persone

• “Joe Versus the Volcano”: come un pennello con la morte può rinvigorire la vita

• “You got got mail”: connettiti e forse trova l’amore, anche se rimani fisicamente distante

• “Capitano Phillips”: persevera e non rinunciare mai alla speranza, anche quando hai paura della tua vita

• “Sully”: stai calmo, agisci rapidamente

• “Bridge of Spies”: per parafrasare una citazione ripetuta: non preoccuparti, non aiuta

• “Insonnia a Seattle”: dai la priorità al sonno

• “Salva Private Ryan”: rimani concentrato anche quando hai più paura

• “The Terminal”: No, non puoi viaggiare da nessuna parte, ma puoi sfruttare al massimo la tua posizione

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_entertainment/~3/vZsQ6gJMjAE/index.html

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

FPSGames.IT