Gavin Newsom è forse il governatore più sottovalutato del paese in questo momento

Come sindaco di San Francisco e anche dopo essere stato eletto governatore della California, le due caratteristiche distintive di Newsom – agli occhi di molti – erano il suo aspetto politico dominante e la sua incrollabile ambizione politica.

Questa opinione potrebbe cambiare dopo le prestazioni di Newsom nel combattere le sue condizioni contro la pandemia di coronavirus negli ultimi due mesi.

Sebbene la California sia lo stato più popoloso del paese (da molti) e contenga almeno due città densamente popolate (Los Angeles e San Francisco) dove il coronavirus si diffuse originariamente come gangbuster, ci sono stati meno di 900 morti totali ad oggi nel Golden State. E il numero di decessi per 100.000 persone è solo due, uno dei più bassi del paese.

“Non è uno stato permanente, è un momento”, ha detto Newsom, spiegando la sua decisione in quel momento. “Considereremo queste decisioni essenziali.”

Aveva ragione al 100%, sia nella sua decisione iniziale di tenere i californiani a casa sia nell’impatto di questa mossa.

15 marzo, secondo i dati del Progetto di monitoraggio COVID, La California ha registrato 293 casi e cinque morti. New York, quello stesso giorno, ebbe 729 casi positivi e tre morti. Al 15 aprile, i due stati erano su traiettorie radicalmente diverse. New York aveva 213.779 casi per 24.424 per la California; Più di 11.500 persone sono morte a New York rispetto alle 821 in California.

(Nota: il confronto non è ovviamente da mela a mela – a causa, almeno in parte, della densità di New York City e del numero schiacciante di casi per lo stato fuori città. )

Anche Newsom è stato molto aggressivo, sin dall’inizio cercando di acquisire maschere e respiratori che i professionisti della sanità pubblica gli hanno detto che dovrebbe stare al passo con i tempi in termini di trattamento del virus. Nei panni di Ray Sanchez della CNN, Dan Simon e Jenn Selva scritto all’inizio di questo mese dalla California:

“Lo stato è così avanti rispetto al gioco dei fan che ha iniziato a inviare 500 dei suoi fan in hot spot in Illinois, New Jersey e New York. Consigli dei funzionari federali di emergenza , i fan saranno anche prestati a Washington DC, Delaware, Maryland e forse Nevada, ha detto Newsom “.

E Newsom ha fatto notizia all’inizio di questa settimana con tutta la serie di criteri richiesti per riaprire lo stato nella fase post-pandemia del virus. “Qui non c’è interruttore della luce, è più simile a un dimmer”, Newsom ha detto ai giornalisti. “So che vuoi la cronologia, ma non possiamo anticipare noi stessi e sognare di pentirci. Non commettiamo l’errore di scollegare la spina troppo presto, per quanto vogliamo.”

È difficile guardare indietro nelle ultime sei settimane e dire che qualsiasi governatore nel paese ha avuto più successo nell’appiattire la curva del coronavirus – e farlo rapidamente attraverso decisioni di politica pubblica – rispetto a Newsom. Eppure Newsom è stato notevolmente oscurato dal governo di New York Andrew Cuomo e Larry Hogan del Maryland – per nominarne solo due. Che sia perché Newsom si trova sulla costa occidentale o perché manca l’appeal quotidiano di Cuomo e Hogan è difficile da dire. Ma è una realtà.

READ  Omicidi "Killing Eve" ispirati a crimini reali

Ecco la cosa però: la performance di Newsom in questo periodo molto impegnativo farà parte della sua biografia – e del record storico – per sempre. Se i casi e le morti di coronavirus in California rimangono bassi – in percentuale della sua enorme popolazione – lo stato (e Newsom) saranno quasi certamente visti come un brillante esempio di come gestire una crisi.

Chi, se sta ricevendo molta attenzione nazionale in questo momento, sarà un importante argomento di discussione per Newsom se e quando – OK, siamo onesti qui, quando – corre per il presidente nel 2024 o nel 2028. Come stratega democratico Doug Herman ha riferito a David Siders del Politico all’inizio di questo mese:

“Quando hai governatori con rating stratosferici di approvazione per la loro gestione delle crisi e 20 e 30 punti di rating più alti rispetto al presidente e ai governatori di stati come California, New York e Illinois la risposta alla crisi – tutti grandi nomi, governatori delle principali leghe – vedrai che la leadership si riflette nei sondaggi per la presidenza nei prossimi anni elettorali “.

È assolutamente vero E Newsom sarà in prima linea o vicino a questa linea a causa delle dimensioni e dell’influenza della sua condizione e delle sue ambizioni. E queste ambizioni sono chiare per chiunque presti attenzione. Come leggendario editorialista politico californiano Dan Walters ha scritto a gennaio:

“È abbastanza ovvio che un giorno il governatore della California vuole diventare presidente degli Stati Uniti. Willie Brown, ex presidente dell’Assemblea e patrono politico di Newsom e predecessore come sindaco di San Francisco, ha detto in un intervista a Politico, “è sempre in pista (per la Casa Bianca), fa quello che deve fareo … ‘”

READ  A nessuno piace un micromanager: ecco come affrontarlo

Non c’è vergogna nell’ambizione. (Se ci fosse, nessuno sarebbe mai stato presidente – o candidarsi per un incarico.) Ma quello che sembrava essere il più grande colpo a Newsom prima della pandemia di coronavirus – ogni ambizione e nessun risultato – potrebbe essere scomparso negli ultimi mesi. Ed è molto importante se un giorno Newsom vuole avere la possibilità di diventare presidente.

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_us/~3/4NRrE5L53Os/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *