Gran Premio dell’Azerbaigian rinviato a causa della pandemia di coronavirus
La gara di Baku – che si terrà domenica 7 giugno – è l’ottava Formula Uno razza colpita dalla diffusione di Covid-19.

Gli organizzatori della gara – Baku City Circuit (BCC) – hanno dichiarato che continuerà a lavorare con le autorità “per annunciare una nuova data di gara più avanti nella stagione 2020”.

“La principale preoccupazione di BCC è sempre stata la salute e il benessere del popolo azero, così come tutti i tifosi in visita, lo staff e i partecipanti al campionato”, ha dichiarato la dichiarazione lunedì.

“BCC condivide la delusione dei suoi fan per non essere in grado di provare l’apice delle corse automobilistiche per le strade di Baku a giugno.”

Fernando Alonso sulla strada giusta durante i test per il Grand Prix di Formula 1 dell'Azerbaigian sul circuito di Baku nel 2018.
Le gare in Bahrain, Vietnam, Cina, Paesi Bassi e Spagna sono state tutte rinviate Monaco Grand Prix e Australian Il Grand Prix è stato definitivamente annullato.

I primi possono iniziare la campagna del Campionato mondiale 2020 in Canada il 14 giugno.

Le regole della Formula 1 richiedono che vengano organizzate almeno otto gare per una stagione da definire Campionato mondiale.

Anche altri eventi motoristici sono stati influenzati dalla diffusione del nuovo coronavirus.

La stagione di Formula E 2020 è stata sospesa come ePrix Roma e la Cina è stata sospesa.

Anche i primi due round della stagione MotoGP in Qatar e Thailandia sono stati rinviati.

I casi confermati di coronavirus hanno ormai superato 341.000 in tutto il mondo, secondo sul conto della CNN.
Valtteri Bottas e Sergey Sirotkin sono sulla buona strada durante i test per il Grand Prix di Formula 1 dell'Azerbaigian nel 2018.

Mondo virtuale

In assenza di gare reali su circuiti reali, la F1 ha organizzato gli sport equivalente per aiutare i fan a trovare intrattenimento alternativo.

Il sei volte campione olimpico Chris Hoy, l’ex membro della One Direction Liam Payne e il golfista Ian Poulter facevano tutti parte della griglia stellare, che comprendeva anche solo due attuali piloti di F1, per competere nel Gran Premio virtuale del Bahrain .

READ  Aggiornamenti live di coronavirus: i casi superano i 2,3 milioni in tutto il mondo

Lando Norris della McLaren e Nicholas Latifi della Williams stavano entrambi correndo per le rispettive squadre contro Nic Hamilton, fratello del campione del mondo Lewis ed ex stella della F1 Nico Hulkenberg.

La gara di 14 giri – solo il 25% della distanza dalla realtà – è stata vinta dal collaudatore Renault Guanyu Zhou, con la stella della Mercedes Formula E Stoffel Vandoorne al secondo posto.

Aleks Klosok della CNN ha contribuito a questo rapporto.

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_motorsport/~3/56NrNKNetWA/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *