Il governatore del South Dakota dice alle tribù Sioux che hanno 48 ore per cancellare i checkpoint Covid-19

Gov. Kristi Noem ha inviato lettere ai capi della tribù Sioux di Oglala e della tribù Sioux del fiume Cheyenne venerdì chiedendo che i posti di blocco prevenire la diffusione del coronavirus sulle terre tribali da rimuovere, l’ufficio del governatore ha dichiarato in una nota.

“Siamo più forti quando lavoriamo insieme; questo include la nostra battaglia contro Covid-19”, ha detto Noem. “Chiedo che le tribù smettano immediatamente di interferire o regolamentare il traffico sulle autostrade statunitensi e nazionali e rimuovere tutti i punti di controllo del movimento”.

La CNN ha contattato le due tribù per commenti.

Secondo il checkpoint della tribù Sioux del fiume Cheyenne politiche pubblicate sui suoi social network, i residenti della sua riserva possono recarsi nel Sud Dakota in zone che lo stato non ha preso in considerazione “Hotspot” Covid-19 se è per un’attività essenziale come appuntamenti medici o per ottenere forniture non disponibili nella prenotazione. Tuttavia, devono compilare un questionario sanitario alla partenza e tornare ogni volta che attraversano un checkpoint.

I residenti nel South Dakota che non vivono nella prenotazione sono ammessi solo se non provengono da un hotspot ed è per un’attività essenziale. Ma devono anche compilare un questionario sulla salute.

Quelli provenienti da un Dakota del Sud o da un hotspot extra-statale non possono venire alla prenotazione se non per un’attività essenziale, ma devono ottenere un permesso di viaggio disponibile sul tribù.

Le due tribù emisero anche severi ordini di residenza e coprifuoco per le loro comunità. Noem non ha emesso un ordine di soggiorno a domicilio per lo stato.

Quando i checkpoint sono iniziati il ​​mese scorso, l’Ufficio degli Affari Indiani del Dipartimento degli Interni degli Stati Uniti ha emesso un memorandum in cui affermava che i membri della tribù dovevano consultare e stipulare un accordo con lo Stato del South Dakota prima di chiudere o limitare i viaggi sulle autostrade statali e statunitensi.

READ  Corso Pandemic UConn più popolare nella storia dell'università

A partire da venerdì, ci sono 169 casi di Covid-19 tra nativi americani nello stato, ha detto il dipartimento della salute. Lo stato ha 3.145 casi confermati e 31 decessi.

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/cnn_latest/~3/vTPCDZR9YIk/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *