Il pilota studentesco di 16 anni consegna forniture mediche agli ospedali

Ad un’età in cui la maggior parte degli adolescenti è alla ricerca di una patente di guida, TJ Kim sta lavorando per ottenere una patente di guida per studenti e fare la differenza lungo la strada.

Kim è uno studente del secondo anno alla Landon School di Bethesda, nel Maryland. La pandemia ha costretto il suo campus a chiudere per l’anno. Questo ha concluso la sua stagione di lacrosse e ha messo a dura prova i suoi studi. Ma la scuola si aspetta ancora che gli studenti facciano il lavoro scolastico a casa e facciano un buon lavoro per gli altri.

“Alla Landon School, il servizio alla comunità è molto apprezzato”, ha detto il sedicenne con voce bassa. “E così volevo trovare un modo di servire.”

Con l’aiuto della sua famiglia, ha scoperto che sette piccoli ospedali rurali critici non avevano scorte per curare i pazienti con coronavirus.

“In un certo senso mi fanno sapere che erano davvero dimenticati. Tutti volevano inviare donazioni ai grandi ospedali della città”, ha detto Kim all’AP.

Su strada, gli ospedali sono lontani da tutte le principali città.

Ma Kim aveva un piano

“Nella mia formazione di volo, siamo in una fase chiamata voli di fondo, il che significa voli oltre 50 miglia”.

Un Cessna non ha bisogno di una pista di atterraggio particolarmente lunga e, nonostante la sua relativa inesperienza nella cabina di pilotaggio, Kim (con il suo istruttore) ha iniziato a effettuare consegne da un aeroporto del Maryland.

Una vista dall'abitacolo mentre TJ Kim trasporta forniture mediche da un aeroporto del Maryland a un ospedale critico della Virginia.

“Saliamo sull’aereo e partiamo. Volare è la parte facile. La raccolta delle scorte è ciò che fa durare il processo una settimana.”

READ  Goldie Hawn, Kate Hudson, piccola scriva la storia su People

Operazione SOS

Kim chiama il suo progetto “Operazione SOS”. Significa “rifornimento di carburante sopra il cielo”. Per tutta la settimana, rimane in contatto con gli ospedali per vedere di cosa hanno bisogno. Suo padre coordina la donazione di forniture: guanti, maschere, abiti e altre attrezzature essenziali come copriscarpe e occhiali protettivi.

Il giorno della consegna, Kim carica l’aereo e rivede il suo piano di volo.

“Il mio istruttore di volo mi fa disegnare le cose alla vecchia maniera. Dobbiamo stabilire parametri di riferimento, impostare le intestazioni di rotta, calcolare le regolazioni per i venti.”

TJ è un rifornitore essenziale per i suoi aerei. Spera di frequentare la US Naval Academy dopo il liceo.

Dopotutto, Kim è ancora uno studente. Era un ragazzo americano mite prima di essere morso dal virus dell’aviazione. Ora è un giovane con un obiettivo alto.

Alcuni supereroi volano davvero nell’aria.

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/cnn_latest/~3/Oy7HLNwppcg/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *