Il tassista porta gratuitamente uno studente in trappola dalla Spagna all’Italia

La studentessa Giada Collalto, a destra, con il tassista Kepa Amantegi. Foto per gentile concessione di Chiara Collalto

Roma (CNN) – Uno studente italiano bloccato in Spagna a causa della crisi del coronavirus è stato guidato gratuitamente per oltre 1.500 chilometri a casa sua da un tassista.

L’autista Kepa Amantegi, 22 anni, ha guidato Giada Collalto, anch’essa 22, da Bilbao, in Spagna, a Montebello, vicino a Venezia, in Italia, dopo una serie di sfortunati eventi che l’hanno lasciata bloccata.

Collalto studia le lingue come parte del programma europeo di scambio Erasmus a Bilbao dal 1 ° febbraio e prevede di seguire corsi universitari fino alla fine di giugno.

“Quando è iniziata la pandemia di coronavirus, ho deciso di rimanere in Spagna e vedere come sarebbero andate le cose”, ha detto Collalto alla CNN lunedì.

Ma a metà marzo, la sua università ha chiuso e i corsi e gli esami sono stati messi online, ha capito che stare nella città basca “non aveva più senso”, ha detto.

“Ero sola, anche i miei due coinquilini spagnoli erano spariti”, ha detto alla CNN.

La lotta di Collalto per trovare un modo per tornare a casa includeva ore su Internet e telefonate all’ambasciata italiana.

Riuscì a comprare un biglietto aereo da Madrid a Parigi, poi a Roma e infine a Venezia. Ma l’8 aprile, si è trovata a navigare più restrizioni all’aeroporto nella capitale spagnola Madrid, dove un assistente di volo l’ha informata che non le era permesso salire a bordo.

“Ero disperato e arrabbiato, i miei genitori erano preoccupati ma non c’era niente che potessero fare per aiutarmi. Ho chiamato l’ambasciata e mi hanno detto di inviare una mail. Tutti gli hotel a Madrid erano chiuso, nessun trasporto pubblico per tornare a Bilbao “, ha aggiunto.

READ  Jaylen Brown: Nel mezzo di una pandemia, `` le persone di colore soffrono di più '', afferma la stella dell'NBA.

Uno dei suoi amici conosceva un tassista a Bilbao – Amantegi – e lo contattò.

“Ha detto subito che era disponibile a prendermi e ha guidato nove ore da Bilbao a Madrid e viceversa”, ha detto Collalto.

Ma tornando a Bilbao, apprese che il suo appartamento non era più disponibile. Amantegi si offrì di ospitare Collalto nella sua casa di famiglia per la notte.

“I suoi genitori e due sorelle mi hanno accolto come membro della famiglia, non dimenticherò mai la loro gentilezza”, ha detto Collalto.

La mattina dopo, lei e Amantegi hanno iniziato a lavorare su un’idea “folle”, per tornare in Italia.

“Abbiamo chiamato le autorità locali e, per quanto incredibile possa sembrare, abbiamo ottenuto tutti i permessi necessari. Sono stato autorizzato perché stavo tornando a casa e lui, come tassista, è stato autorizzato a causa di il suo lavoro “.

Alle 8 ora locale del 10 aprile, la coppia lasciò Bilbao e, dopo le 12, arrivò a Montebello, in Italia.

Ai due confini, con Francia e Italia, c’erano macchine della polizia ma nessuno le controllò, disse Collalto.

“Ho insistito per pagarlo, ma ha detto:” Non voglio approfittare di te, vedo che sei in una situazione difficile, non preoccuparti dei costi “, ha detto Collalto, aggiungendo che Amantegi aveva chiesto solo il rimborso delle spese di presa in carico di Madrid.

Quando siamo tornati alla casa di famiglia a Montebello, c’era una festa. “I miei genitori piansero di gioia”, ricorda Collalto.

Amantegi fu invitato a pernottare e tornò in Spagna la mattina successiva con un cesto di prelibatezze locali, vino, grappa e molta cioccolata.

“Questo è qualcosa che non dimenticherò mai, ero completamente estraneo a questo giovane”, ha detto, aggiungendo che in totale – con tutti i viaggi che aveva fatto – Amantegi aveva percorse più di 3000 chilometri per lei.

READ  Australia e Nuova Zelanda prenderanno in considerazione la bolla di viaggio transfrontaliera

“Questa pandemia può anche mostrare la parte migliore delle persone”, ha detto Collalto.

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_travel/~3/iM_5KTRv9cs/index.html

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

FPSGAMES.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
FPSGames.IT