Jon Jones: Il combattente UFC prende bombolette spray dai manifestanti

Per la sesta notte consecutiva, i manifestanti sono scesi nelle strade del paese per protestare contro la brutalità della polizia e la morte di Floyd, un uomo di colore disarmato che è morto per mano di un ufficiale di polizia a Minneapolis.

Ciò che è iniziato come proteste pacifiche a volte è diventato violento, e Jones, che ha chiesto giustizia per Floyd, è stato mostrato in un articolo della domenica che ha fatto un intervento drammatico, rimuovendo le bombolette spray da due manifestanti nella casa adottiva Combattenti UFC, Albuquerque, New Mexico.

“Questa merda non riguarda più nemmeno George Floyd?!? Perché questi fottuti ragazzi punk e ** stanno distruggendo le nostre città! ??” scrisse Jones nella sua dichiarazione. Instagram account per accompagnare il video.

“Come giovane nero, credimi, sono anche frustrato, ma non è così, stiamo iniziando a peggiorare una brutta situazione.

“Se ami davvero la tua città (505), proteggi la tua merda. Tutti i tuoi vecchi leader devono parlare, chiamare i giovani membri della famiglia e dire loro di tornare a casa stasera.”

La CNN ha contattato la UFC per ottenere una dichiarazione da Jones, ma non ha ancora ricevuto una risposta.

Jon Jones prima di una rissa all'UFC.

Derek Chauvin, ex ufficiale di Minneapolis che è stato visto con un ginocchio sul collo di Floyd, è stato arrestato e accusato di omicidio di terzo grado e omicidio colposo di secondo grado, ma i manifestanti affermano che l’accusa n non è abbastanza grave e chiedono accuse agli altri ufficiali coinvolti.

La polizia ha arrestato centinaia di persone in tutto il paese la scorsa notte mentre i manifestanti si sono scontrati con le forze dell’ordine.

Jones è stato coinvolto in un’amara faida con il presidente della UFC Dana White negli ultimi giorni e apparentemente lo ha fatto ha lasciato il suo titolo leggero dei pesi massimi.

L’amarezza iniziò a seguito di una disputa salariale con Jones, sostenendo che i combattenti erano sottovalutati.

READ  Milan, la partita a scacchi con Raiola è appena iniziata: il nodo della clausola per Donnarumma | Prima pagina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *