Magnus Carlsen: “Sono autentico ed è importante.”

Nella storia dell’ultima tumultuosa stagione di Jordan con i Bulls e la dinastia che ha contribuito a costruire, il pubblico è alle prese con emozioni contrastanti. Sebbene il suo talento sia impressionante, la sua forza della personalità affascinante, alcuni dei metodi utilizzati per raggiungere l’eccellenza sul legno duro – rimproverare i suoi compagni di squadra, anche colpendone uno in faccia – possono moltiplicarsi, sollevando un monologo interno di domande durante che è un film sportivo sensazionale.

Ma poche persone guardano a quello che sarebbe il documentario più richiesto al mondo può relazionarsi con la Giordania, con la possibile eccezione di Carlsen, egli stesso un maestro del suo mestiere scelto, un talento unico in una generazione che è instancabilmente eccellente nel suo sport.

“Ci sono state persone che dicevano in Norvegia” non devi essere un *** buco per vincere; “Ogni volta che dicono d’ora in poi, dirò” Vai a guardare Jordan “e lo userò come una scusa per comportamenti discutibili”, ha detto Carlsen, un sorriso ironico che gli avvolge il viso mentre parlava. dalla sua casa di Oslo.

“Sono sicuramente qualcuno che è molto presente in questa scuola. Non ci sono scuse. Devi sempre essere il migliore, nient’altro è accettabile.”

Carlsen è il campione mondiale di scacchi dal 2013. A due anni risolveva enigmi di 50 pezzi. All’età di cinque anni, costruì magnifiche creazioni Lego. A 13 anni, ha battuto l’ex campione del mondo Anatoli Karpov, ha disegnato con il grande russo Garry Kasparov ed è diventato un grande maestro di scacchi.

Sei anni dopo, è stato il più giovane giocatore di scacchi della storia a salire in cima alla classifica mondiale. La sua ascesa è stata sbalorditiva e, nell’ultimo decennio, il prodigio è diventato uno dei migliori che sia mai esistito: quattro titoli mondiali e il giocatore più votato della storia.

Carlsen ha partecipato al torneo di scacchi di Dubai Open nel 2004 all'età di 13 anni.

Quindi, spietatezza, questo bisogno di vincere, qualunque cosa accada, è un tratto essenziale in una grande storia? “Penso che tu ne abbia bisogno”, risponde Carlsen, dopo un momento di riflessione.

Come la Giordania, è un disgusto da perdere che alimenta la condotta spietata di Carlsen. La rarità delle sconfitte non attenua il colpo. Nell’ultimo mese Magnus Carlsen Invitational, un torneo online con un fondo totale record di $ 250.000, ha perso la stella emergente di 16 anni Alireza Firouzja. “Mi ha fatto molto incazzare”, ammette Carlsen.

E sulla strada per battere Ding Liren, divenne blu mentre le sue frustrazioni gorgogliavano. È, dice, “più umano di molti”.

READ  Nelle qualificazioni c'è Rio Ave: Milan contro il "nuovo Kakà"

“Quando ho fatto un errore in una partita, c’erano molte imprecazioni che venivano dalla mia bocca; penso che sia una buona cosa”, ha detto Carlsen, dicendo che la libertà di espressione di un giocatore rende gli scacchi online un gioco veloce, giochi che normalmente vengono completati in meno di un’ora, più attraenti per loro rispetto al formato classico.

“È reale. Le persone hanno queste reazioni istantanee, che in realtà non puoi avere quando sei sul tabellone”, dice. “Deve esserci spazio per essere te stesso e io sono una persona super competitiva, e quando sbaglio in un modo che non dovrei, mi morde e non c’è davvero niente di sbagliato in per esprimerlo. Fa parte di ciò che sono.

“Può piacerti o non ti piace. È autentico ed è la cosa più importante.

“La gente diceva che era buono e cattivo per me. Le mie emozioni sono di solito al di fuori del mio corpo. Non è ciò che di solito ti connetti a un giocatore di scacchi in generale, ma è è come sono “.

Firouzja (L) contro Carlsen durante il nono round del torneo di scacchi Tata Steel a Wijk aan Zee, Paesi Bassi.

Nel 2010 Kasparov – il campione del mondo di scacchi 1985-2000 che era l’allenatore di Carlsen – disse alla rivista Time: “Prima che finisca, Carlsen cambierà molto il nostro vecchio gioco”.

Ancora ventenne, l’impatto di Carlsen sul gioco fu considerevole, portando a modellare missioni con G-star, un accordo con Porsche e la sua stessa applicazione. Tutti hanno contribuito con milioni di dollari alla sua fortuna.

Per metà della sua vita, il norvegese è abituato a viaggiare per il mondo per circa 200 giorni all’anno, quindi gli ultimi mesi a Oslo sono stati i più lunghi che ha trascorso a casa fin dall’infanzia.

E mentre la vita quotidiana di Carlsen durante il pandemia globale non è cambiato in modo significativo – “Gioco a scacchi per vivere”, dice con un’espressione accigliata – questo gli ha dato l’opportunità di fare una pausa, e la conseguenza di ciò può davvero portare a uno sconvolgimento del vecchio gioco.

La pandemia ha fornito a Carlsen l’opportunità di mettere in pratica la sua visione di rendere gli scacchi più interessanti per le masse, in un momento in cui lo sport si è bloccato e la maggior parte del mondo sta affrontando devastazione e distruzione. imprevedibilità.

Magnus Carlsen sconfigge Fabiano Caruana per vincere il Campionato mondiale di scacchi
All’inizio di questo mese, ha lanciato The Carlsen Tour, una serie di tornei online da un milione di dollari a cui parteciperà, offrendo ore di intrattenimento per gli appassionati di scacchi fino ad agosto.
Il primo evento è stato il Carlsen Invitational, una finale avrebbe guardato da un pubblico online calcolato in oltre 115.000, e il secondo la Lindores Abbey Challenge, attualmente in corso.

Il suo obiettivo, afferma Carlsen, è “rendere possibile ai giocatori di scacchi la possibilità di guadagnarsi da vivere”, dando allo stesso tempo ai fan degli scacchi “qualcosa da guardare al futuro”.

READ  GP di Spagna, PL1: Leclerc-Verstappen-Bottas - Confronto Formula 1

Sarebbe sorpreso, ha detto, se quest’anno avesse giocato a scacchi in mare. “Sospetto che il prossimo anno ci sarà una sorta di ritorno alla normalità, ma chissà, non sto contando su questo”, ha detto Carlsen.

Potrebbe non essere sorprendente sentirlo chiamare il suo omonimo torneo online di 16 giorni, che ha coinvolto otto migliori giocatori, come “colpo istantaneo”, ma non è stato l’unico a farlo. elogio del formato. All’inizio di questo mese, un giornale britannico, Il guardiano, scrive che il torneo “è stata una rivelazione”, amplificando gli errori e aumentando la pressione.
È anche significativo che il norvegese descriva la sua vittoria su Hikaru Nakamara, il miglior blitz player, in finale come la sua vittoria più soddisfacente da un po ‘.
Carlsen detiene il suo trofeo dopo aver sconfitto Fabiano Caruana per riconquistare il titolo di campione del mondo di scacchi il 28 novembre 2018 a Londra.

“È stato davvero difficile”, spiega. “Le ultime due partite sono state entrambe molto vicine e mi è sembrato di essere sfidato in un modo che non ero troppo veloce e veloce.

“Possiamo prendere [the Invitational] due cose, sia questo rapido controllo del tempo che il formato della partita, che è questa lotta uno contro uno, [and] entrambi hanno funzionato abbastanza bene.

“I primi giorni ci sono voluti un po ‘per abituarsi, ma dopo ero completamente concentrato e non c’erano preoccupazioni e anche il più delle volte avevo la miniatura del mio avversario nell’angolo dello schermo in modo da poter vedere il mio avversario e vedere le loro espressioni facciali, il che lo ha reso più reale.

“Puoi effettivamente vedere cosa stanno pensando ed è anche qualcosa che la gente ama guardare.”

Terminato due giorni prima dell’inizio della Coppa delle Nazioni online, una competizione organizzata dall’organo di governo FIDE a cui Carlsen non ha partecipato, il calendario dell’Invito ha sollevato alcune sopracciglia. Nelle interviste del mese scorso, Carlsen ha affermato che non c’erano problemi tra lui e FIDE.

Carlsen si descrive come un

Dopo la vittoria del titolo mondiale nel 2018 su Fabio Caruana, Carlsen ha detto ai media riuniti a Londra di aver perso, che probabilmente non avrebbe mai più giocato una partita del campionato del mondo. Se si fosse ritirato, l’impatto sul mondo degli scacchi sarebbe stato simile a quello del brutale ritiro della Giordania dal basket quando era al culmine quasi trent’anni fa.

READ  SKY - Liberato Benevento, dopo Lapadula arriva Caprari! Lavora anche per un altro grande nome

Ma ora Carlsen non sta parlando di lasciare prematuramente alcun formato nello sport. Finché il suo cervello computerizzato gli consentirà di appiattire i suoi avversari, continuerà a stabilire lo standard.

Fabiano Caruana - L'americano aiuta a raffreddare gli scacchi

“Adoro il gioco così tanto”, dice. “[I] amo vincere ogni volta, odio perdere ogni volta che succede. Non vedo l’ora di continuare.

“Ci sono momenti in cui penso” L’ho già fatto prima, perché lo sto facendo di nuovo “, ma sono rari e non succede affatto.

“Sento che il mio livello più alto è sempre il migliore al mondo. Il fatto che io sia vulnerabile nelle mie brutte giornate dimostra quanto siano diventati buoni gli altri.

“Sono solo motivato e amo giocare. Finché mi sento ancora in cima al mio gioco e continuo a vincere, non vedo alcun motivo per fermarmi.”

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

FPSGAMES.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
FPSGames.IT