Trump trascorre il fine settimana di Pasqua meditando sulla “ più grande decisione ” della sua presidenza

Se la curva si appiattisce, dicono le fonti, chiese Trump durante le riunioni, alcune persone non dovrebbero poter tornare al lavoro? E se si prevede che il numero totale di decessi diminuirà, potrebbe aver luogo una riapertura prima?

“Stiamo valutando un appuntamento”, ha dichiarato Trump venerdì. “Speriamo di riuscire a rispettare una certa data, ma non facciamo nulla fino a quando non sapremo che questo Paese sarà in salute”.

In pubblico, Trump è stato riluttante a suggerire una data specifica per la riapertura del paese dopo essere stato costretto a tornare al suo calendario pasquale originale. Ma internamente, le autorità stanno facendo pressioni per farlo entro il prossimo mese e sono in corso discussioni specifiche intorno al 1 ° maggio, ha detto qualcuno vicino ai colloqui.

La mancanza di test sul coronavirus potrebbe indebolire la prevista ripresa economica di Trump

È una data in cui pochi esperti di salute, compresi quelli che lo consigliano alla Casa Bianca, si sentono a proprio agio a sostenere apertamente. In privato, hanno avvertito che potrebbe essere necessario più tempo per l’aggiornamento dei test a livello nazionale, incluso non solo per i test che determinano se qualcuno ha il coronavirus, ma quelli che determinano se qualcuno avuto senza saperlo. Questi agenti sanitari sono assicurati da altri aiutanti che i test saranno all’altezza del compito tra poche settimane, ma i dubbi rimangono, dicono le persone vicine ai colloqui.

Aides prevede già un possibile confronto tra coloro che desiderano riaprire l’economia e coloro che sostengono un approccio più graduale.

Trump ha insistito venerdì che avrebbe concesso un’audizione ad entrambe le parti, anche se ha affermato che “restare a casa provoca anche la morte”.

“Sicuramente ascolterò. Due parti, ricordi. Capisco molto bene l’altra parte dell’argomento”, ha detto quando gli è stato chiesto se avrebbe seguito il consiglio della sua squadra. salute se gli dicessero che il 1 maggio non è realistico riaprire il Paese.

Premuto più tardi quali passi avrebbe usato, ha semplicemente puntato la testa.

“È la mia metrica”, ha detto. “Dovrò prendere una decisione e spero solo a Dio che sia la decisione giusta. Ma senza dubbio direi che è stata la decisione più grande che abbia mai dovuto prendere.”

Ognuno si appoggia le orecchie

Dati disastrosi sul lavoro evidenziano il dilemma di Trump sull'economia chiusa

Mentre le conversazioni alla Casa Bianca si intensificano su come e quando dare indicazioni per riaprire il Paese, il Presidente parla sempre più con gli amici di Wall Street, i gestori di hedge fund e altri membri del mondo finanziario lo esortano a fissare una data specifica per la riapertura delle imprese e a farlo rapidamente, secondo qualcuno che abbia familiarità con le conversazioni del Presidente.

Nel frattempo, gli alleati del presidente nei media conservatori hanno avviato una campagna per screditare alcuni membri del suo team concentrandosi strettamente sulla grafica e sui modelli piuttosto che sul dolore economico inflitto a milioni di americani.

READ  I profitti della Disney sono diminuiti del 91% nell'ultimo trimestre con la chiusura dei parchi

Rush Limbaugh, l’host radiofonico conservatore a cui Trump ha assegnato una medaglia a sorpresa per la libertà durante il discorso sullo stato dell’Unione di quest’anno, ha chiamato il Dr. Anthony Fauci – il miglior esperto di malattie infettive del paese – un “simpatizzante di Clinton” nel suo programma questa settimana. Tucker Carlson, il cui intervento all’inizio di marzo ha aiutato Trump a prendere più seriamente l’epidemia, ha dichiarato nel suo programma Fox che Fauci aveva “ripetutamente sbagliato”.

Quando Trump inizialmente decise che la Pasqua era la data in cui sperava di riaprire il paese, colse alcuni assistenti alla sprovvista e non si basò su alcuna discussione basata sui dati.

I funzionari, rendendosi conto che non era realistico, cercarono lentamente di respingere il presidente da questa linea temporale mostrandogli modelli che prevedevano migliaia di morti e sondaggi che mostravano che gli americani preferivano mantenere le restrizioni.

“Era solo un’aspirazione. Sarebbe stato incredibile”, ha detto Trump questa settimana. “Ma non credo che saremo molto indietro.”

Ora, non è in atto alcuno sforzo concertato simile per convincere Trump a rallentare il programma di maggio per la riapertura del paese, hanno detto persone che hanno familiarità con la questione.

Persino alcuni membri del gabinetto di Trump hanno iniziato a esprimere discreta approvazione per l’eliminazione di alcune restrizioni. Il procuratore generale William Barr ha definito le linee guida sul distanziamento sociale “draconiano” in un’intervista di questa settimana. Il segretario al Tesoro Steven Mnuchin ha dichiarato che intende riaprire le imprese il mese prossimo.

Il dibattito non segue necessariamente linee prevedibili. Alcuni dei consiglieri politici di lunga data di Trump – dentro e fuori la Casa Bianca – sono preoccupati di aprire il paese troppo presto, temendo una rinascita di infezioni e più calamità, hanno detto le persone vicine alla casa. del file.

La frustrazione sta emergendo tra alcuni degli assistenti del Presidente secondo cui voci esterne ricche stanno spingendo le proprie agende – con i loro portafogli e le loro attività in mente – piuttosto che ciò che potrebbe essere meglio per il paese, per non parlare delle prospettive di rielezione. presidente e la sua eredità.

Ansioso di vincere

Sondaggio della CNN: l'approvazione di Trump della risposta del coronavirus
Eppure con disoccupazione e la sua approvazione scorrevoleTrump è impaziente di dichiarare la vittoria contro quello che chiama “il nemico invisibile”. Ha pianificato un “grande partito” alla fine dell’epidemia di coronavirus e spera che il riemergere del paese di blocco virtuale lo aiuti politicamente.
Anche con la risposta dell’amministrazione assalita da una scarsa preparazione, messaggi confusi e persistenti carenze di rifornimenti, Trump crede di comportarsi come un “presidente di guerra” e sarà premiato con un maggiore supporto come gli ex leader in tempi di crisi. I briefing sulla maratona della Casa Bianca, che non sono universalmente supportati dagli alleati di Trump, sono comunque progrediti anche dopo il comitato editoriale conservatore del Wall Street Journal li ha chiamati “noiosi” e “fuori chiave”.

È stato incoraggiato dalle indicazioni che il numero totale di decessi negli Stati Uniti potrebbe essere molto inferiore alle proiezioni proposte dalla sua squadra all’inizio di questo mese, quando i modelli prodotti dalla Casa Bianca hanno messo le potenziali morti tra 100 000 e 240 000.

Dr. Deborah Birx, la coordinatrice della risposta al coronavirus della Casa Bianca, ha detto venerdì per la prima volta dall’inizio della pandemia di coronavirus, che sta assistendo a un livellamento negli Stati Uniti.

“Puoi vedere per la prima volta che negli Stati Uniti stiamo iniziando a livellare la fase logaritmica come ha fatto l’Italia circa una settimana fa. E questo ci dà molto coraggio, non solo in luoghi specifici, ma stiamo iniziando a vedere questo cambiamento “, ha detto Birx.

READ  'Toto Wolff di Formula E' mira a far volare scintille per Mercedes

Tuttavia, ha avvertito: “Non abbiamo raggiunto la cima”.

All’interno della Casa Bianca, ci sono poche speranze che le linee guida federali sul distanziamento sociale vengano ristampate così come sono attualmente quando scadono il 30 aprile, anche se i funzionari vicini alla situazione hanno avvertito che potrebbe cambiare.

Invece, le conversazioni sulla posizione di determinate regioni geografiche in base al loro tasso di infezione sono ben avviate. La task force ha valutato parametri di riferimento che potrebbero indicare che uno stato è pronto ad allentare le restrizioni alle attività commerciali e alle riunioni, tra cui una riduzione sostenuta di 14 giorni nel numero di casi confermati, le normali operazioni restituite agli ospedali e test ampiamente disponibili.

Sebbene Trump abbia detto venerdì che avrebbe esercitato “l’autorità assoluta” nella riapertura del paese, la portata dei suoi poteri rimane limitata. Le direttive del governo federale sulla chiusura delle imprese e la limitazione dei raduni erano solo raccomandazioni e le decisioni su come e quando riaprire il paese saranno principalmente di responsabilità dei governatori che hanno emesso ordini di residenza obbligatori.

Gli stessi americani dovranno anche sentirsi a proprio agio nel tornare in ristoranti e luoghi di lavoro affollati prima che l’economia ritorni alla normalità. Sondaggio della CNN rilasciato mercoledì ha dimostrato che il 60% degli americani afferma di sentirsi a disagio nel riprendere le proprie attività regolari se le direttive sull’isolamento sociale fossero revocate dopo il 30 aprile, l’attuale data di scadenza delle raccomandazioni di Trump.

Trump e i suoi alti funzionari hanno riconosciuto che potrebbe essere necessario un approccio graduale alla riapertura, anche se lo stesso presidente ha pubblicamente sostenuto un “big bang” che vedrebbe l’intera nazione aperta a uno.

READ  Riapertura del coronavirus americano: la scommessa di tre settimane

“Il prossimo mese o i prossimi due mesi, dovremmo essere in grado di riavviare, almeno su base continuativa”, ha dichiarato il presidente del Consiglio economico nazionale Larry Kudlow in un’intervista con la Fox Business Network.

Gli altri funzionari erano meno entusiasti.

“Alcuni posti potrebbero prendere in considerazione l’apertura del 1 ° maggio”, ha detto il chirurgo generale Jerome Adams a Fox News venerdì. “La maggior parte del paese non sarà, a dire il vero, ma alcuni lo faranno.”

Domande di prova

Secondo gli esperti sanitari e gli alti funzionari del governo, la chiave per qualsiasi riapertura è la capacità di offrire test approfonditi e istituire sistemi di sorveglianza che identifichino nuovi focolai. La Casa Bianca ha lavorato per sviluppare una strategia di test più solida, incluso l’invio di nuovi test rapidi sviluppati da Abbott Laboratories negli Stati Uniti. Birx, il coordinatore della risposta al coronavirus della Casa Bianca, ha chiesto a funzionari della sanità pubblica durante un briefing martedì di mettere online i loro dispositivi di prova Abbott.

La Casa Bianca ha anche lavorato per intensificare i test sierologici, che vengono utilizzati per rilevare anticorpi che identificano le persone che sono probabilmente immuni al coronavirus e che possono tornare al lavoro o ad altri aspetti della vita normale.

Fauci ha detto venerdì che l’idea che gli americani siano in possesso di certificati di immunità per dimostrare di essere risultati positivi agli anticorpi contro il coronavirus potrebbe “avere qualche merito in determinate circostanze”.

Ma il test non è ancora pronto. E il paese rimane a casa, anche per una settimana in cui molti americani altrimenti si affollerebbero nelle chiese per Pasqua o si riunirebbero con le famiglie per la Pasqua.

Trump, che una volta sperava in una “grande risurrezione americana”, sarebbe stato avviato, ha detto di aver installato il suo laptop alla Casa Bianca per assistere ai servizi pasquali nella prima chiesa battista di Dallas, dove il suo amico ed ex consigliere Robert Jeffress è il pastore senior. Jeffress, chi ha una lunga storia di osservazioni infiammatorie su musulmani, mormoni, cattolici e gay, hanno fatto una campagna vigorosa per Trump negli ultimi mesi delle elezioni presidenziali del 2016.

“Vado con lui a guardare su un laptop”, ha detto Trump venerdì. “Non suona bene, ma è una di quelle cose. Non poteva battere la chiesa.”

Dana Bash della CNN ha contribuito a questo rapporto.

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/cnn_latest/~3/GrJHw-YqTl0/index.html

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

FPSGames.IT