Il lancio di Mars Science Lab ha ritardato di due anni

WASHINGTON (CNN) – Il lancio della NASA del Mars Science Laboratory – ostacolato da difficoltà tecniche e sovraccarichi di costi – è stato ritardato fino all’autunno 2011, hanno detto funzionari della NASA in una conferenza stampa a Washington giovedì .

Un'illustrazione fotografica di un veicolo dotato di un laser che dovrebbe far parte del Mars Science Laboratory.

Un’illustrazione fotografica di un veicolo dotato di un laser che dovrebbe far parte del Mars Science Laboratory.

La missione doveva essere lanciata nell’autunno del 2009.

Mars Science Lab è un grande rover a propulsione nucleare progettato per percorrere lunghe distanze con una suite di strumenti scientifici a bordo.

Secondo il sito web della NASA, questo fa parte di uno “sforzo di esplorazione robotica a lungo termine” istituito per “studiare la storia ambientale iniziale di Marte” e valutare se Marte sia mai stato – o è ancora – in grado di sostenere la vita. .

Il ritardo nel lancio, secondo la NASA, è dovuto a una serie di “test e sfide hardware che devono (ancora) essere risolti per garantire il successo della missione”.

“I progressi compiuti nelle ultime settimane non sono stati abbastanza rapidi per risolvere i problemi tecnici e raccogliere le apparecchiature”, ha affermato Charles Elachi, direttore del Jet Propulsion Laboratory della NASA a Pasadena, California.

La transizione al lancio nel 2011 “consentirà una risoluzione completa di tutti i rimanenti problemi tecnici, test adeguati e approfonditi ed eviterà una folle corsa al lancio”, ha affermato Ed Weiler, amministratore associato della NASA.

Il costo complessivo del Mars Science Lab dovrebbe ora raggiungere circa $ 2,1 miliardi, secondo il portavoce della NASA Dwayne Browne. Inizialmente il progetto aveva un prezzo di $ 1,6 miliardi.

READ  Il pagliaccio Al Mena Shriners conforta i residenti delle case di cura

Secondo Browne, il budget totale della NASA per l’anno fiscale in corso è di circa $ 15 miliardi.

Secondo la NASA, il rover su Marte utilizzerà la nuova tecnologia e sarà progettato per esplorare distanze maggiori su terreni più accidentati rispetto alle precedenti missioni sul pianeta. Ciò avverrà in parte utilizzando un nuovo sistema di propulsione superficiale.

“Il fallimento non è un’opzione per questa missione”, ha detto Weiler. “La scienza è troppo importante e l’investimento del denaro dei contribuenti americani significa che dobbiamo essere assolutamente certi di aver fatto tutto il possibile per garantire il successo di questa missione planetaria di punta”.

Weiler ha affermato che, sulla base delle valutazioni preliminari dell’agenzia, i costi aggiuntivi di ritardare il lancio di Science Lab non comporterebbero la cancellazione di altri programmi della NASA nei prossimi due anni. Tuttavia, ha convenuto che ciò causerebbe ulteriori ritardi del programma non specificati.

I critici hanno accusato il ritardo e il superamento dei costi associati al Mars Science Lab per indicare un’agenzia che soffre di una mancanza di responsabilità e inefficienza in termini di gestione del tempo e del denaro dei contribuenti.

“Il Mars Science Laboratory è solo l’ultimo sintomo di una cultura della NASA che ha perso il controllo sulla spesa”, ha scritto Alan Stern, ex amministratore associato della NASA, in un editoriale del 24 novembre sul Nuovo York Times. “Il cancro invade la nostra agenzia spaziale: conformità sistematica con enormi aumenti dei costi nei progetti”.

Stern ha accusato il superamento dei costi dell’agenzia di essere alimentato da “manager che mascherano l’entità degli aumenti dei costi che le missioni stanno subendo” e “membri del Congresso che accettano ingenti aumenti per proteggere i lavori locali” .

READ  Vince la campagna invisibile di Joe Biden

Browne ha risposto in una dichiarazione scritta affermando che gli amministratori della NASA “lavorano costantemente per migliorare le capacità di determinazione dei costi (dell’agenzia) … Stiamo costantemente rivedendo i nostri piani per comprendere il rischio reale delle prestazioni, costi e programma “.

“Vivere alla NASA, dove siamo responsabili della creazione di rivoluzionarie missioni di scoperta scientifica, è che stimare i costi di … la scienza può essere quasi altrettanto difficile che farlo realmente”, ha detto Browne . .

Il progetto più recente della NASA su Marte – la missione Phoenix Mars Lander – è terminato il mese scorso dopo che le batterie del veicolo a energia solare si sono esaurite a seguito di una tempesta di polvere e l’inizio del Inverno marziano. Aveva operato due mesi oltre la sua missione iniziale di tre mesi.

I funzionari della NASA avevano fatto atterrare il veicolo su una pianura artica dopo che le osservazioni satellitari indicavano che c’erano grandi quantità di acqua ghiacciata in quest’area, probabilmente sotto forma di permafrost. Pensavano che un posto simile sarebbe stato un posto promettente per cercare sostanze chimiche organiche che avrebbero segnalato un ambiente abitabile.

Gli scienziati sono stati in grado di verificare la presenza di ghiaccio d’acqua nel sottosuolo marziano, trovare piccole concentrazioni di sali che potrebbero essere nutrienti per la vita e osservare la neve che scende dalle nuvole, ha detto la NASA giovedì.

Tutto su Esplorazione di Marte • NASA

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_space/~3/OkAPP_GA5mE/index.html

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

FPSGames.IT