In congedo dal lavoro, ora è la “Lasagna Lady” che prepara pasti gratuiti per i primi soccorritori e gli amici

Ad oggi, ha prodotto oltre 1.275 teglie per lasagne per amici, vicini, primi soccorritori e chiunque abbia bisogno di un buon pasto fresco, senza addebitare nessuno.

Per Brennero, è un lavoro d’amore e non ha intenzione di fermarsi.

“Sapevo che era tempo per me di restituire alle persone che hanno aperto la strada ai miei 45 anni di vita”, ha detto alla CNN.

Brenner, che si trasferì a Gig Harbor, Washington circa sei anni fa, fu ritirato dal lavoro in un negozio di abbigliamento maschile dopo l’uscita di Covid-19. Si rese presto conto di non essere molto brava a sedersi.

Ha detto che aveva deciso che voleva aiutare i membri anziani della sua comunità e quelli che non potevano uscire e fare acquisti per se stessi a causa della pandemia.

Quindi si è iscritta per lavorare come acquirente per Instacart. Ha trascorso solo due giorni a lavorare con l’app di consegna di generi alimentari – ma durante quel periodo ha notato un articolo che i suoi clienti continuavano a chiedere: lasagne surgelate.

Uno di questi clienti era un maschio negli anni 1990. Brenner ha testimoniato che quando gli ha consegnato lasagne surgelate e altri oggetti, ha ammesso di non aver mangiato cibo fresco per quasi un mese. e metà.

Questo momento ha ispirato Brenner a fare la spesa e raccogliere gli ingredienti per rendere la sua famiglia una lasagna fresca basata sulla ricetta di sua nonna.

“La lasagna surgelata non è un piacere”, ha detto. “Non sono un fan delle lasagne surgelate. Sono molto italiano.”

Dopo che il suo piatto è uscito dal forno, Brenner è salito su Facebook per fare ciò che tanti altri hanno fatto durante i quarant’anni: condividere il loro pasto fatto in casa sui social media. Nel suo messaggio, Brennero si offrì di preparare la sua lasagna e di consegnarla gratuitamente a chiunque lo desiderasse.

Quando ha ricevuto abbastanza richieste, è andata al negozio e ha speso $ 1,200 per controllare gli stimoli sugli ingredienti e ha iniziato a cucinare.

Ha prodotto oltre 130 noodles di lasagne e li ha distribuiti gratuitamente a coloro che li hanno richiesti.

“L’obiettivo di tutto questo è diffondere quel senso di comunità ovunque possibile attraverso la comodità delle lasagne”, ha detto. “Quindi non voglio che nessuno si senta escluso perché la realtà è che ci sono persone che non possono permettersi un dollaro”.

Un’operazione da donna

È un’operazione da una donna. Brenner trascorre dalle 8 alle 14 ore al giorno facendo tutta la cucina da sola. Ha trascorso gli ultimi 90 giorni a lavorare senza permesso.

“Molti di noi lavoreranno e vogliono andare a casa subito … e non ho mai avuto quella sensazione”, ha detto del suo recente lavoro in cucina.

Brenner iniziò l’operazione a casa sua, spingendo la sua cucina al limite e allestendo una dispensa senza contatto nel suo cortile.

Pantry Michelle Brenner installata nel suo cortile

Di recente, ha affermato di avere libero accesso a una cucina commerciale nel club di Gig Harbor Sportsman, permettendole di far crescere i suoi affari.

Il processo di distribuzione delle lasagne ha permesso a Brenner di vedere in prima persona l’impatto del suo lavoro.

Una famiglia, ha detto, ha pianto all’arrivo a Pasqua perché senza la lasagna e altre prelibatezze, hanno detto loro che non avevano abbastanza soldi per festeggiare le vacanze quest’anno. Un altro uomo nutrito da Brenner gli disse che aveva perso di recente suo padre e suo figlio a Covid-19. Una donna disse a Brenner di aver donato lasagne alle infermiere che si prendevano cura di sua madre nel reparto di Alzheimer.

Brenner ha affermato di ritenere che la sua lasagna offra qualcosa in più della nutrizione: crea un’opportunità per i membri della famiglia di legarsi.

“È un pasto in famiglia, è tempo di sedersi insieme, crea ricordi, è conversazioni”, ha detto. “Questo è qualcosa che ricorderete per il resto della tua vita.”

Michelle Brenner

Sebbene distribuisca gratuitamente le lasagne, molti membri della sua comunità volevano partecipare. Decisero di organizzare una serie di raccolte fondi online per aiutare il Brennero a proseguire l’operazione. Nelle ultime nove settimane, Brenner ha riferito di aver raccolto oltre $ 23.000 per lei – il che ha portato a 1.275 casseruole di lasagne.

Sebbene Brenner non sappia cosa accadrà alla fine del congedo, ha affermato di non avere intenzione di smettere di preparare le lasagne per gli altri. Ha definito l’esperienza di rendere le lasagne per la sua comunità un “sogno diventato realtà”.

“La gente dice ‘sei stanco?'”, Ha detto Brenner, “e io,” sai, non ho tempo di pensarci, ho delle lasagne da fare. “”

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *