Joseph Gordon-Levitt vuole ascoltare le tue storie di coronavirus

Ecco perché sta realizzando un documentario su come vivono le persone in questo momento, usando la sua piattaforma online HitRecord.

“Trovo che la creatività sia il modo migliore per me di entrare in quello che potresti definire uno stato di flusso. Diverse persone lo ottengono in modi diversi. Alcune persone esercitano, altre meditano, ad altri piace cucinare, in giardino “, ha detto Levitt in una nota. recente intervista alla CNN. “L’ho sempre trovato attraverso la creatività, sia che lo facessi nel gioco, mi piace suonare, scrivere. Mi permette solo di concentrarmi su qualcosa, di realizzare qualcosa “Il tempo può passare un po ‘. Le preoccupazioni di una pandemia globale possono talvolta andare in secondo piano, oppure può essere un modo produttivo per affrontare quei sentimenti e pensieri.”

È andato su Instagram mercoledì per chiedere alle persone di condividere le loro esperienze per il suo progetto.

“Stai a casa? O stai uscendo di casa per lavoro o per altri motivi? Parla con la fotocamera, scatta video o foto, scrivila, disegnala”, ha scritto. accanto a un video.

Potremmo sentirci più distanti mentre pratichiamo il distanziamento sociale, ma Levitt dice di ricordare che Internet è il connettore giusto.

“La promessa della tecnologia di oggi non è che siamo tutti soli e che ci mostriamo, è che possiamo essere tutti in luoghi diversi, fisicamente isolati gli uni dagli altri, ma possiamo davvero collaborare alle cose e fare cose insieme che potremmo non essere necessariamente in grado di fare da soli “, ha detto.

Levitt ha riconosciuto di essersi sentito spaventato e incerto a volte durante questa crisi globale, ma soprattutto ha provato gratitudine per quelli in prima linea.

READ  Art Acevedo, capo della polizia di Houston, risponde alle voci secondo cui un elicottero è stato abbattuto

“Molte persone non possono stare a casa e ho una tale gratitudine per le persone che stanno facendo il lavoro che deve essere fatto”, ha detto. “[I] Sono molto, molto grato di avere un posto sicuro dove stare con la mia famiglia e desidero un mondo in cui tutti lo abbiano. “

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_entertainment/~3/evI86zGHJ1s/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *