La Fed afferma che continuerà a crescere per gli anni a venire

Potrebbero essere necessari anni prima che i tassi di interesse aumentino. La trama puntuale della Fed, che riflette le previsioni dei politici delle banche centrali, non mostra aumenti dei tassi quest’anno o nel 2021. Anche nel 2022, la maggior parte dei politici ritiene che i tassi rimarranno ai livelli attuali.

“Non stiamo pensando di aumentare i tassi – non stiamo nemmeno pensando di aumentare i tassi”, ha detto il presidente della Fed Jerome Powell ai giornalisti durante la conferenza stampa di mercoledì.

Il mercato è apparso soddisfatto dell’aggiornamento della banca centrale e le azioni sono rapidamente balzate. Tassi di interesse più bassi consentono alle società di contrarre prestiti a tassi inferiori, il che è positivo per il mercato azionario.

La Fed ha anche annunciato che aumenterà gli acquisti di titoli del Tesoro e garantiti da ipoteca per mantenere il mercato senza intoppi.

“Per ora, sta dando al mercato ciò che desiderava e di cui aveva bisogno”, ha affermato Drew Matus, capo stratega del mercato di MetLife Investment Management.

La Fed ha ridotto i tassi di interesse quasi a zero a marzo all’inizio della pandemia di coronavirus. Da allora, la banca centrale ha impegnato miliardi di dollari per sostenere mercati finanziari, aziende e governi statali e locali.

Ma la banca centrale e il governo federale potrebbero dover fare di più per rimettere in piedi l’economia, Powell ha ribadito in una conferenza stampa mercoledì.

Crisi di disoccupazione

Uno dei principali obiettivi della Fed è quello di promuovere condizioni economiche che consentano sia prezzi stabili sia il massimo impiego sostenibile.

La banca centrale ha riconosciuto le “enormi difficoltà umane ed economiche” che la pandemia di coronavirus ha causato in tutto il mondo. A dicembre, la Fed prevede che il tasso di disoccupazione scenderà al 9,3%, contro 13,3% a maggio, ma comunque ben al di sopra del tasso del 3,5% da febbraio – un minimo di quasi 50 anni.

Milioni di persone non torneranno ai loro vecchi lavori “e potrebbe non esserci lavoro per un po ‘”, ha dichiarato Powell durante la conferenza stampa.

READ  Discos, la Spagna sta chiudendo. E l'Italia vede crescere gli aspetti positivi

Anche alla fine del 2022, il tasso di disoccupazione dovrebbe essere ancora del 5,5%, molto più alto rispetto all’inizio di quest’anno.

Powell ha ribadito che un certo gruppo demografico, soprattutto donne, lavoratori neri e ispanici, sono duramente colpiti dalla crisi della disoccupazione.

La Fed non si aspetta che le difficoltà economiche finiscano presto: ha aggiornato le sue previsioni economiche per l’anno, prevedendo un calo del 6,5% del prodotto interno lordo, la misura più ampia del economia nel 2021.

Ma Powell ha respinto i confronti con la Grande Depressione, dicendo ai giornalisti che non pensa “questo è un buon esempio o probabile risultato per un modello di quello che sta succedendo qui, non credo proprio. “.

Parte di unicità della recessione pandemica, per esempio, è che in un certo senso è l’uomo: l’economia è stata fermata artificialmente per impedire la diffusione del virus.

“La via da seguire per l’economia è molto incerta e continua a dipendere in larga misura dalla traiettoria della pandemia”, ha affermato Powell.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *