L’Italia che investe (e ricomincia). Quindi consumi, mobilità e finanza cambieranno

Riavvia le strategie. Siamo in recessione, una nuova recessione che proviene da un modo esogeno e non da squilibri economici preesistenti. Uno shock simmetrico dal lato dell’offerta e della domanda che ci costringe a ripensare tutti. Il nostro stile di vita, il modello economico delle aziende, i nostri spazi condivisi, l’accumulazione e la distribuzione della ricchezza, l’impatto della tecnologia sulle tendenze della mobilità, dei consumi e dell’urbanizzazione.

Il Corriere della Sera lancia un nuovo formato, la tavola rotonda digitale intitolato Italia che investe. Un formato in cui gli interlocutori competono rigorosamente a distanza, nel rispetto delle normative governative. Diretto da Daniele Manca, vicedirettore del Corriere della Sera, che ha parlato con Alessandro Foti, CEO di Finecobank, Marco Travaglia, CEO di Nestl Italia e Vittorio Colao, direttore del gruppo americano TLC Verizon. Foti è ottimista sulla politica espansiva e coordinata delle banche centrali, questa volta rapida comprensione dell’entità dell’emergenza, con la BCE – al netto della diapositiva iniziale di Lagarde – che acquista titoli di stato per miliardi di dollari fondamentalmente stampando denaro.

Travaglia afferma le dimensioni e la velocità dell’ammortizzatore di coronavirus colpisce l’intero territorio nazionale, con consumi fuori casa, per un fatturato di circa 7 miliardi al mese. Le 200 mila colazioni al bar sono state trasformate in una casa, le mense non sono più aperte, portando a una serie di conseguenze sui canali di vendita. I negozi vicini ai morti sono condivisi con i servizi domestici aumentati del 30% e l’e-commerce del 100%. Stress significativi sulle catene di approvvigionamento come la catena di approvvigionamento alimentare che hanno influenzato la lavorazione, la produzione e la distribuzione. Più di 60 milioni di italiani hanno dovuto cambiare le loro abitudini in una settimana con discontinuità tecnologica senza precedenti. Colao parla di nuove abilità e nuovi stili di vita. Siamo tutti anche medici di videoconferenza, c’è un modo per essere professionisti senza essere presenti, con i clienti chiamati a progettare da remoto.

READ  I koala feriti negli incendi boschivi australiani vengono rimessi in libertà

Siamo entrati nel Nuovo normale. Foti parla per il sistema bancario, con nuovi nuovi modelli di business, con il servizio clienti ora gestito a casa. Tutti concordano sulla necessità che il Paese trasformi questa emergenza in un’opportunità, trasformando l’Italia prendendo come metafora il grande rinascimento e il ponte Morandi, rompendo una serie di vincoli burocratici, con una piattaforma per l’accesso alla digitalizzazione ancora più democratico, forse rinforzato con 5g. Dobbiamo investire nelle competenze digitali a scuola, nell’e-commerce, trasformando anche i grandi risparmi privati ​​degli italiani in una leva per lo sviluppo. Come incanalare più di 1,6 miliardi di euro in depositi e conti correnti. Secondo Foti, solo l’1% di questo importo potrebbe essere utilizzato per finanziare investimenti in infrastrutture, migliorando alcune forme di capitale, come l’impennata degli investimenti in capitale di rischio per stimolare l’innovazione trasformando le startup potenzialmente interessanti in partecipazioni. ridimensionare con il supporto di Cdp.

8 aprile 2020 | 18:34

© RIPRODUZIONE RISERVATA

source–>https://www.corriere.it/video-articoli/2020/04/08/italia-che-investe-riparte-cosi-cambieranno-consumi-mobilita-finanza/dedac95a-79b2-11ea-afb4-c5f49a569528.shtml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *