L’utile di JPMorgan scende del 69% a causa del coronavirus

Ciò ha contribuito a ridurre gli utili di JPMorgan del 69% nel primo trimestre. La più grande banca di attività americana ha dichiarato che l’utile netto è sceso a $ 2,9 miliardi nei primi tre mesi dell’anno da $ 9,2 miliardi nello stesso periodo dell’anno scorso.

I ricavi netti sono scesi a $ 29,1 miliardi da $ 29,9 miliardi su base annua.

JP Morgan (JPM) Il CEO Jamie Dimon ha descritto il primo trimestre come una sfida senza precedenti nel pubblicazione dei risultati. Tuttavia, Dimon ha osservato che in assenza della riserva di prestito, la banca ha avuto un primo trimestre abbastanza decente, e rimane in una solida posizione finanziaria.

“La società è entrata in questa crisi da una posizione di forza e restiamo ben capitalizzati e molto liquidi”, ha affermato Dimon. La banca ha $ 1 trilione in contanti, ha aggiunto.

La banca ha concesso milioni di dollari di nuovo credito nel primo trimestre e ha visto un uso record di linee di credito rotative. Le aziende hanno attinto alle loro linee di credito a “probabilmente il doppio rispetto alla crisi finanziaria” [of 2008]”Dimon ha detto durante la teleconferenza sugli utili.

“Penso che le aziende stiano ottenendo i loro soldi molto razionalmente in anticipo rispetto a quella che potrebbe essere una recessione significativa”, ha aggiunto.

Gli economisti di JPMorgan ora prevedono che la disoccupazione statunitense raggiungerà il 20% nel secondo trimestre prima di aumentare nel secondo semestre, con un PIL annualizzato in calo del 40%.

Dimon ha detto che si aspetta che l’economia si apra a tappe dopo la crisi.

“In un certo senso, prima è, meglio è, ma deve essere sicuro per tutti”, ha detto.

Su una nota più personale, Dimon, che aveva cardiochirurgia di emergenza all’inizio di marzo ha dichiarato di sentirsi “bene” e che la sua salute non ha cambiato la sua prospettiva per quanto tempo sarebbe rimasto al timone.

Le azioni JPMorgan sono aumentate dell’1,4% nelle transazioni pre-mercato.

READ  Gli ospedali della contea di Los Angeles dicono che la gente aspetta troppo a lungo per avere paura della paura dei coronavirus

Wells Fargo si sta anche preparando per i guai

In altre notizie bancarie, Wells Fargo (WFC) ha anche pubblicato i risultati del primo trimestre – e la banca si sta preparando per problemi finanziari.

Martedì la banca ha annunciato un calo degli utili dell’89% nel primo trimestre, più profondo del previsto, in gran parte grazie alla creazione di una riserva di $ 3,1 miliardi per proteggere dai crediti inesigibili.

L’accumulo di riserve “ha riflesso l’impatto previsto che questi tempi senza precedenti potrebbero avere sui nostri clienti”, ha dichiarato John Shrewsberry, Chief Financial Officer di Wells Fargo.

L’indennità Wells Fargo per le perdite su crediti ha raggiunto il picco di quasi $ 4 miliardi, rispetto agli $ 845 milioni dell’anno precedente. La banca ha citato “l’atteso deterioramento del credito dovuto alla pandemia di COVID-19”.

I ricavi sono scesi del 18% a $ 17,7 miliardi, mancando anche dalle stime.

Wells Fargo ha riportato un aumento del 5% dei prestiti di fine periodo a $ 1 trilione. Questa crescita potrebbe accelerare questo trimestre poiché la Federal Reserve ha recentemente rimosso le sanzioni imposte a Wells Fargo per liberare la banca in difficoltà dai prestiti alle piccole imprese.

Anche i depositi sono aumentati del 4% a $ 1,4 trilioni.

I risultati di Wells Fargo sono stati inoltre penalizzati da un deprezzamento di $ 950 milioni in titoli “a causa delle condizioni economiche e di mercato”. Tale svalutazione si riferisce in larga parte al capitale di rischio e alle società di private equity.

Le azioni bancarie sono aumentate dell’1% nelle transazioni pre-mercato.

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_world/~3/py0jHC9-KzY/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *