Twitter rifiuta il vedovo che ha chiesto a Jack Dorsey di rimuovere i disgustosi tweet di Trump sulla moglie deceduta
cinguettio ((TWTR) è stata sottoposta a una crescente pressione per eliminare i tweet, ma la società non si chiude, nonostante le chiamate da parte di alcune persone ferite personalmente dai messaggi.

Le sbavature di Trump sullo Scarborough Centre sulla morte di Lori Klausutis nel 2001, che lavorava nel suo ufficio in Florida quando prestò servizio al Congresso. Gli oppositori di Scarborough e una moltitudine di troll su Internet hanno tentato di incolparlo per la sua morte, anche se in quel momento era a Washington.

Trump ha sollevato la teoria infondata una volta nel 2017, suscitando una rinnovata attenzione alla morte di Klausutis – e telefonate indesiderate ai membri della famiglia.

Trump lo ha sollevato 4 maggio e disse che “Concast”, il suo nome dispregiativo per Comcast, proprietario di MSNBC, “dovrebbe aprire un caso in Florida molto tempo fa contro Psycho Joe Scarborough”. Da allora, i suoi tweet sono diventati ancora più acuti, accusando essenzialmente Scarborough di omicidio.

I familiari e gli amici di Klausutis osservavano, alcuni con disgusto, ma si astenevano dal commentare pubblicamente per paura di far avanzare la teoria della cospirazione.

Il vedovo di Klausutis T.J. Klausutis ha parlato in privato la scorsa settimana, scrivendo al CEO di Twitter Jack Dorsey e chiedendogli di eliminare i tweet di Trump.

“Quasi 19 anni fa, mia moglie, che aveva una condizione cardiaca non diagnosticata, cadde e batté la testa sulla sua scrivania al lavoro. È stata trovata morta la mattina dopo. Si chiama Lori Kaye Klausutis e aveva 28 anni quando è morta. “ha scritto in una lettera a Dorsey del 21 maggio.” La sua morte è la cosa più dolorosa che ho affrontato in 52 anni e continua a perseguitare i suoi genitori e sua sorella. “

T.J. disse che aveva cercato di onorare la sua defunta moglie proteggendo la sua memoria “come l’avrei protetto nella vita”.

Ha detto che è per questo che ha scritto a Dorsey.

“Il tweet del presidente che suggerisce che Lori è stato assassinato – senza prove (e diversamente dall’autopsia ufficiale) – è una violazione delle regole della comunità e dei termini di servizio di Twitter”, ha scritto. “Un utente normale come me verrebbe bandito dalla piattaforma per un tale tweet, ma chiedo solo che questi tweet vengano eliminati.”

Anche la co-conduttrice e moglie di Scarborough Mika Brzezinski ha fatto pressioni, in particolare nel suo spettacolo “Morning Joe”.

“Puoi continuare a twittare di Joe, ma hai solo ferito altre persone”, ha detto Brzezinski a Trump la scorsa settimana.

Ha richiesto pubblicamente un incontro con Dorsey e ha detto: su Twitter, che “è folle che Trump, il funzionario delle forze dell’ordine degli Stati Uniti, stia usando il potere della presidenza per molestare qualcuno che è un critico”. Ha detto che era “folle per essere accettato. Noci”.

Quando la CNN Business ha chiesto a Twitter domenica se i tweet del “contratto a freddo” di Trump violassero le sue regole e se fosse stata intrapresa un’azione, la società ha rifiutato di commentare.

Martedì mattina, editorialista del New York Times Kara Swisher ha pubblicato la lettera Klausutis e Brzezinski lo lesse in onda.

Tre ore dopo, Twitter ha dichiarato a CNN Business che non avrebbe eliminato i tweet.

“Siamo profondamente dispiaciuti per il dolore che questi rapporti hanno causato e l’attenzione che hanno causato alla famiglia”, ha detto un portavoce di Twitter. “Abbiamo lavorato per estendere la funzionalità e le politiche dei prodotti esistenti in modo da poter gestire in modo più efficace queste cose in futuro e speriamo che questi cambiamenti saranno presto in atto”.

La società non ha fornito dettagli sulle “caratteristiche e politiche del prodotto” su cui stava tentando di espandersi.

L’anno scorso, Twitter ha affermato che stava istituendo una politica che avrebbe fatto eccezioni per leader mondiali come Trump. La compagnia ha dichiarato di voler avvisare dei futuri tweet dei leader mondiali che infrangono le sue regole ma che, secondo Twitter, sono “nell’interesse pubblico”.

Klausutis non ha avuto commenti immediati sulla dichiarazione di Twitter.

Martedì mattina il presidente ha pubblicato altre due volte a Scarborough, apparentemente in risposta alla copertura mediatica del suo comportamento. Ha sottolineato che la teoria della cospirazione non era “un pensiero originale di Donald Trump, è andata avanti per anni, molto prima di unirsi al coro”.

“Assomiglia molto a ciò che Trump ha fatto con il dualismo”, ha detto il critico televisivo del New York Times. Commentò James Poniewozik. “La gente ora può credere di averlo inventato, ma anche lì ha preso una teoria della cospirazione che già fermenta nella palude e l’ha resa popolare”, a differenza di altri politici. “I pensieri originali non sono mai stati la sua passione – lo è la spudoratezza”

source–>https://www.cnn.com/2020/05/26/media/trump-joe-scarborough-conspiracy-theory/index.html

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *