Ellen DeGeneres aumenta la violenza dopo aver scherzato sul fatto che l’auto-quarantena è come “essere in prigione”

La popolare conduttrice, che, come molti conduttori televisivi, ha reso il suo show virtuale tra gli ordini di rimanere a casa, ha detto il commento quando è stata trasmessa agli spettatori da casa sua lunedì.

“Una cosa che ho imparato durante la quarantena è che le persone – è come essere in prigione, ecco cos’è”, ha detto. “È principalmente perché indosso gli stessi vestiti da 10 giorni e tutti qui sono gay.”

Il video, che è stato elencato come “non disponibile” su YouTube mercoledì pomeriggio, è stato considerato “sordo” da alcuni spettatori, che hanno risposto all’episodio nella sezione commenti della piattaforma.

“Mi sento male per i bambini a casa, tutti gli studenti, tutti i genitori”, ha detto DeGeneres. “Mi sento male per molte persone. Ma penso che molte persone abbiano bisogno di parole di incoraggiamento, ed è quello che voglio fare.”

Tuttavia, alcuni hanno detto che pensavano che la battuta fosse insensibile. Il suo commento arriva in un momento in cui le prigioni negli Stati Uniti stanno vedendo un aumento del numero di detenuti positivi per il nuovo coronavirus.

“Seduto nella sua dimora da quindici milioni di dollari, lamentandosi e confrontandola con una prigione di Ellen molto sorda”, ha commentato uno spettatore di YouTube.

“Tranne che le persone in prigione non possono praticare la distanza sociale, non hanno abbastanza acqua o carta igienica e moriranno a tariffe Covid-19 eccezionali. Tranne quello, Ellen, la tua esperienza di quarantena è come essere in prigione ” un’altra persona ha twittato.

La CNN ha contattato un rappresentante DeGeneres per un commento.

DeGeneres ha ospitato la “home edition” dello spettacolo con sua moglie Portia de Rossi che funge da operatore della macchina da presa e regista, e il loro cane, Augie, come una manciata di chiavi, ha scherzato.

I suoi precedenti video di auto-quarantena – uno dei quali praticamente uscire con l’ex first lady Michelle Obama – sono stati accolti meglio.

DeGeneres non è l’unica celebrità i cui tentativi di sensibilizzazione durante l’epidemia di coronavirus sono falliti.

Il mese scorso, l’attrice Gal Gadot ha ricevuto critiche dopo aver pubblicato un video di lei e di altre celebrità cantando “Imagine” di John Lennon.
Gal Gadot cerca aiuto da celebrità per il coronavirus & # 39; Immagina & # 39; video
“Immagina – IMMAGINE – avere $ 17 milioni e pensare che realizzare un video clip mentre canti una canzone di una canzone possa aiutare chiunque”, scrive GQ Sophia Benolt ha twittato.

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_entertainment/~3/0Jtafnowjxk/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *