I politici britannici temono che il “parlamento virtuale” non possa ritenere il governo di Boris Johnson responsabile del coronavirus

Le proposte per il cosiddetto “parlamento virtuale” consentiranno ai membri della Camera di interrogare i ministri del governo sulla loro gestione della pandemia di coronavirus, osservando le misure di allontanamento sociale.

Tuttavia, le proposte consentono solo attività parlamentari limitate e sollevano preoccupazioni che i membri della Camera non saranno in grado di tenere conto del governo. Il governo conservatore di Boris Johnson lo è affrontare serie critiche sulla sua gestione della pandemia di Covid-19.

Questa decisione arriva anche quando la fiducia tra il principale partito laburista dell’opposizione e i conservatori è particolarmente bassa, dopo quattro anni di aspre divisioni sulla Brexit.

Presidente della Camera dei Comuni Lindsay Hoyle ha affermato che “l’aspetto principale della proposta consentirà di porre domande orali (comprese domande di qualità), domande urgenti e dichiarazioni all’inizio di ogni giornata di seduta tramite collegamento video”.

Le proposte consentiranno agli eurodeputati di grigliare i ministri sulla risposta del governo ai coronavirus mentre il Regno Unito entra in quello che la maggior parte degli esperti ritiene essere il picco della crisi, ma il Parlamento sarà ancora lungi dal funzionare come dovrebbe. abitudine. Sebbene sia ancora possibile che i voti (noti come “divisioni”) abbiano luogo alla Camera dei Comuni – i mezzi con cui la legislazione riceve l’approvazione del Parlamento – saranno sempre limitati a membri seduti nella stessa stanza. .

In una lettera ai parlamentari, Hoyle ha dichiarato: “Sono consapevole dell’interesse dei colleghi per la possibilità di utilizzare la tecnologia per consentire ai parlamentari di partecipare alle divisioni senza essere presenti nella tenuta”, aggiungendo che aveva chiesto personale parlamentare “per svolgere i lavori preparatori come emergenza su un sistema di voto remoto nelle divisioni della Camera”.

READ  India Modi estende il blocco nazionale del coronavirus fino al 3 maggio

La questione che solo pochi parlamentari possano votare per affari governativi è fonte di preoccupazione per alcuni nell’opposizione.

“È di vitale importanza che il Parlamento possa svolgere il proprio lavoro mettendo in discussione il governo e tenendolo in considerazione – soprattutto ora”, ha affermato Chris Bryant, un membro influente del parlamento del Partito laburista. “Il governo dovrebbe impegnarsi a proporre solo questioni che hanno ricevuto pieno accordo da entrambe le parti della Camera fino a quando non vi sarà un modo temporaneo di votare a distanza”.

Questa opinione è condivisa da una fonte del Partito laburista, che ha dichiarato alla CNN di “sostenere con forza un parlamento completamente virtuale, compresa la possibilità di avere divisioni per tutta la durata della crisi. Ciò dovrebbe essere chiarito il più rapidamente tecnologicamente possibile “.

Il voto non è l’unico problema che l’assenza fisica pone in Parlamento. Tom Tugendhat, presidente della commissione parlamentare per gli affari esteri, ha affermato che “il problema principale di non essere in parlamento è che la maggior parte del nostro lavoro si svolge scontrandosi e risolvendo piccoli problemi in modo informale”.

Il passaggio a un parlamento virtuale a Westminster arriva in un momento di più ampia incertezza sul futuro del parlamento. L’edificio ha un disperato bisogno di riparazioni e ammodernamenti. Si prevede attualmente di lasciare l’area per svolgere questo lavoro, che includerà: la sostituzione dei sistemi di riscaldamento, acqua e drenaggio e l’installazione di tecnologie. Un vivido esempio della serietà del lavoro richiesto: parte della ristrutturazione includerà la sostituzione del sistema di smaltimento delle acque reflue, che, secondo il sito web del Parlamento, era “installato nel 1888 ed è ancora usato oggi.”
Cronologia delle epidemie di coronavirus in breve

Altre camere legislative in tutto il mondo – compresa l’amministrazione decentralizzata in Scozia – hanno introdotto misure che consentono ai legislatori di svolgere il loro solito lavoro con il minor disturbo possibile. Ciò spazia dall’accettazione a piccole riunioni di legislatori in Irlanda e Germania alla lontananza fisica delle scatole di spedizione in Australia, in modo che i politici possano osservare le distanze sociali.

READ  2 milioni di polli saranno uccisi a causa della mancanza di dipendenti negli impianti di lavorazione

Tuttavia, Westminster è più grande di molte di queste organizzazioni e più divisa. A differenza di molti paesi europei, i politici britannici non sono storicamente bravi a lavorare oltre le linee di partito al più alto livello, il che significa che gli accordi saranno più difficili da raggiungere.

Il Parlamento tornerà lunedì, dove il leader della Camera dei Comuni Jacob Rees-Mogg presenterà le attività del governo per la giornata. Ciò che accade esattamente dopo – e nelle settimane a venire – è ancora nell’aria.

source–>http://rss.cnn.com/~r/rss/edition_world/~3/zg-7Msb7rmA/index.html

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

FPSGames.IT