Il viaggio aereo rimbalza … una specie di

Il numero di persone che passano attraverso i checkpoint di sicurezza negli aeroporti quasi raddoppiato durante il mese. il Amministrazione della sicurezza dei trasporti afferma di aver proiettato circa 949.000 passeggeri nell’ultimo fine settimana. Ha scansionato 476.000 persone durante il primo fine settimana di maggio.
Compagnie aeree americane ((AAL) ha detto che più persone hanno viaggiato lo scorso fine settimana che durante il Memorial Day, l’inizio della stagione estiva dei viaggi.

Sebbene gli aumenti siano significativi, la pandemia ha inferto un colpo senza precedenti al settore. Durante il giorno più trafficato di maggio, solo il 14% dei viaggiatori ha volato rispetto al giorno equivalente del 2019.

Ecco perchè diverse principali compagnie aeree parlare della necessità di ridurre il loro numero di dipendenti a ottobre, quando scadranno i soldi federali per i costi salariali delle compagnie aeree. Alcune compagnie aeree lo sono offrire acquisizioni per evitare licenziamenti.

Sempre più passeggeri depositano su ogni volo. I voli nazionali hanno trasportato in media 47 passeggeri ogni fine settimana, rispetto a una media di soli 17 passeggeri all’inizio di maggio, secondo Airlines for America.

Queste spese non sono redditizie, quindi un numero maggiore di passeggeri sui voli significa che le compagnie aeree bruceranno meno denaro per ogni decollo e atterraggio.

Gary Kelly, CEO di Southwest Airlines, ha dichiarato venerdì che la sua compagnia stava pianificando “un ambiente brutale a prezzi bassi, perché ora ci sono molti più posti per le compagnie aeree – e ci saranno per un po ‘- di non sono clienti “.

Ma i voli sempre più completi presentano anche sfide per i viaggiatori a distanza sociale nelle cabine dei piccoli aerei. Foto delle cabine degli aerei senza posto vuoto accanto a ciascun passeggero ha attirato l’attenzione quando sono stati pubblicati sui social network.

Frontier Airlines si sta preparando ad accogliere un numero crescente di passeggeri sui suoi voli controllando le temperature al gate di imbarco e negando l’imbarco a qualsiasi persona febbrile. Le compagnie aeree americane chiedono alla Transportation Security Administration di gestire i controlli di temperatura.

Le compagnie aeree stanno anche aggiungendo ai loro orari e volando più aerei. In tutto il settore, circa 200 aeromobili in meno sono inattivi rispetto a metà maggio, quando le compagnie aeree hanno parcheggiato più di 3.200 aeromobili. Il servizio di monitoraggio FlightAware afferma di aver registrato un aumento di quasi il 7% dei voli americani dall’inizio di maggio.

Il sud-ovest è abbastanza ottimista da aggiungere quasi una dozzina di nuove rotte al suo programma questo inverno.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *