La foto pubblicata da Marco Bellafiore su Facebook

Roma, 15 agosto 2020 – Almeno 10.000 azioni raccolte per posta da Marco bellafiore, infermiera del Policlinico Umberto I di Roma. “Post controverso”, la premessa. E poi con una lunga esplosione di dialetto romano, intriso di sarcasmo e amara ironia. “Vieni a dirmi che va tutto bene, che non c’è il coviddi, che stasera si balla al ballà”, scrive riferendosi ad alcuni slogan di Internet, tra cui l’estetista siciliana de ‘La Zanzara’ . “Nel frattempo, a 30 gradi e con una tuta dimagrante centrale, eravamo lì, non tu”, aggiunge. Sono presi di mira tutti questi cittadini che pensano che l’emergenza Coronavirus sia finita e che, durante le vacanze, hanno “dimenticato” le maschere e le distanze sociali.

“Per quanto ci tieni, non mi capiterà di stare con un tubo in gola mentre una macchina respira per me. Vacci piano, questo non ti succede”, continua Bellafiore. “E se ciò accade, c’è chi, per un’indennità di quasi 100 euro (lordi) al mese, fa turni completi in stile diving”, ha scritto ancora. E conclude: “Vai in vacanza, non sono ancora partito. Forse è per questo che sono un po ‘polemico”. Oggi in Italia ci sono stati altri 629 contagi, il dato più alto dall’inizio dell’estate. Sono cifre “preoccupanti”, afferma il ministro della Salute Roberto Speranza che ha lanciato un sedurre i giovani in modo che utilizzino “tutte le precauzioni possibili” per prevenire la diffusione del virus. Ma più del ministro, queste righe scritte su Facebook da un’infermiera potrebbero riuscire. Tanti commenti a favore di Bellafiore, anche se ci sono voci controcorrente. “Se non sei soddisfatto, cambia lavoro piuttosto che lamentarti con gli altri”, ha scritto un utente.

READ  L'esercito trova un veicolo anfibio affondato nell'incidente di addestramento che ha ucciso 8 Marines e un marinaio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *