Gli exit poll sulla sfida toscana indicano che Eugenio Giani, candidato di centrosinistra, ha il vantaggio sulla sfidante di centrodestra Susanna Ceccardi. Quindi la sinistra avrebbe potuto verificarlo anche se occorre cautela visto che lo scarto è minimo: ma se
il dato era confermato, l’inseguimento della Lega e del centrodestra sarebbe stato sconfitto. Secondo l’exit poll di Opinio Rai, il vicepresidente uscente riportava tra il 43,5% e il 46,5% dei consensi contro il 40-44% del candidato della coalizione guidata dalla Lega Nord. Un dato confermato anche dagli exit poll pubblicati da La 7, secondo cui Giani poteva contare su un vantaggio di tre punti. Quorum-sky, invece, va oltre, secondo il quale Giani diventerà governatore della Toscana con un consenso tra il 41 e il 45% contro il 38-42% dell’ex sindaco di Cascina, ora eurodeputato.

Per il momento tacciono i candidati alla carica di governatore. E i loro profili social tacciono: è troppo presto per dire no, visto che è appena iniziato il conteggio dell’altra consultazione, il referendum costituzionale per la coppa dei parlamentari. Di cui i dati forniti dal’affluenza in Toscana è attualmente intorno al 65,5%: ma questo è un dato provvisorio, con 223 comuni su 273.

Giani segue il conte da casa e non si recherà alla sede del comitato elettorale fino alla fine del pomeriggio. Così come la sfidante Susanna Ceccardi, che ha scelto un albergo a pochi passi dal centro storico di Firenze per attendere l’esito del ballottaggio.

Commenti e reazioni
Ma i primi commenti sono già in corso: “Ieri abbiamo visto che votando su due giorni il tasso di partecipazione è stato molto positivo, ed è un dato oggettivamente confortante, ma siamo ancora in attesa dei risultati finali sul tasso di partecipazione. affluenza alle urne: dai primissimi dati a nostra disposizione l’affluenza è alta, superiore a quella delle regionali nel 2015. Aspettiamo, ma i numeri alti dell’affluenza sono confortanti ”, spiega Niccolò Falomi, uno dei leader della campagna. Eugenio Giani, commentando con i giornalisti della commissione candidata del governatore sui dati dei primi exit poll. “Abbiamo avuto una buona campagna elettorale – aggiunge Falomi – nonostante le difficoltà che ci sono state come Covid e il ritorno del vacanze. Una campagna elettorale fatta durante le vacanze, difficile, complessa, ora aspettiamo i risultati perché pensiamo sia la cosa più importante da fare “. Mentre il senatore di Italia Viva, Francesco Bonifazi, non risparmia su Twitter il segretario della Lega, rivendicando il peso del partito dell’ex premier Matteo Renzi: “Salvini voleva dare la spalla alla Toscana ma noi bloccato di nuovo, questa volta con Eugenio Giani. La sua vittoria sarebbe una grande notizia per la Toscana. Italia Viva alla prima prova elettorale è già decisiva “.

READ  Il blocco di Covid-19 potrebbe ridurre le emissioni di carbonio al loro livello più basso dalla seconda guerra mondiale. Ma il cambiamento può essere temporaneo



Dal fronte di centrodestra, invece, il senatore dei Fratelli d’Italia Achille Totaro parla “di un ottimo risultato, anche se siamo ancora alle urne: bisognerà attendere le prime proiezioni, ma per la prima volta la Toscana è stata discutibile”. . E per noi di Fdi, che qui stiamo andando molto bene, è un grande successo ”.

Comunale in Toscana
Lo spoglio dei comuni (in Toscana erano 9 i comuni chiamati a rinnovare consiglio comunale e sindaco) non partirà fino a domani alle 9 ma per alcuni comuni ci sono già i primi dati. Secondo quanto emerge dai sondaggi all’uscita di Opinio Italia per la Rai, il centrodestra Alessandro Ghinelli sarebbe in testa con una percentuale compresa tra il 46,5 e il 50,5% ad Arezzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *