Aggiornamenti da tutto il mondo
I passeggeri che indossano maschere si allineano per salire a bordo dei loro aerei al terminal di volo nazionale dell’aeroporto Gimpo di Seoul il 27 maggio. Ahn Young-Joon / AP

In Corea del Sud, un totale di 259 casi di coronavirus sono stati ora collegati a un cluster nel quartiere dei divertimenti Itaewon di Seoul, noto per i suoi locali notturni e bar.

Potrebbe anche aver dato alla luce un secondo gruppo, che le autorità stanno ora cercando di contenere.

Il gruppo nightclub è stato creato il 9 maggio dopo che una persona infetta ha visitato diversi club. Nelle prossime settimane, le autorità hanno testato decine di migliaia di persone che si trovavano nell’area o che avrebbero potuto essere esposte indirettamente.

Una persona, infettata dal gruppo dei locali notturni, ha visitato un ristorante a buffet. Quindi un altro ristorante è stato segnalato infetto e restituito a un centro logistico nella città di Bucheon.

Secondo i Centri coreani per il controllo e la prevenzione delle malattie, 36 casi sono ora collegati a questo centro logistico: 32 dipendenti e quattro membri delle loro famiglie.

Le autorità stimano che fino a 4.000 persone potrebbero essere state esposte al virus attraverso questo cluster e fino ad oggi hanno effettuato circa 1.920 test.

La città e le autorità sanitarie stanno ancora conducendo le indagini epidemiologiche, ha affermato il KCDC.

source–>https://edition.cnn.com/world/live-news/coronavirus-pandemic-05-27-20-intl/index.html

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *