Una frase famosa, attribuita a Einstein (che probabilmente non l’ha mai detto) recita così: “La struttura dell’ala del calabrone, in relazione al suo peso, non è adatta al volo. Ma lui non lo sa e vola comunque. Portandolo in digitale, si potrebbe dire che anche il miglior simulatore di volo non è adatto a noi per provare la vera emozione di pilotare un aeroplano, perché siamo sempre seduti davanti al computer. Il simulatore non sa e ci offre quella che in realtà è una (pazza) sensazione di volo, difficile da distinguere da ciò che proveremmo nel mondo reale. Simulatore di volo 2020, l’ultima iterazione del simulatore di volo più famoso nella storia del computer.

Quella di Simulatore di volo 2020 è una serie che inizia alla fine degli anni ’70 con i primissimi Simulatore di volo di SubLogic, successivamente acquisito da Microsoft e rinominato Microsoft Flight Simulator. Dagli anni ’80 ad oggi, il colosso di Redmond ha mantenuto i diritti sul nome e sulla proprietà intellettuale, e ha prodotto diverse versioni del programma, sempre aggiornate alle possibilità materiali dei computer odierni. Fino a quest’anno, in cui esce Flight Simulator 2020. Che, con tutta la cautela che si può avere e soprattutto in un mercato fluido come la tecnologia, è semplicemente il miglior simulatore di volo della storia umana, il punto e è sufficiente. Con Fs2020, il computer si trasforma in un aeroplano, niente di meno. Non ci sono compromessi, l’unica limitazione è data dal campo visivo che rimane quello del vostro monitor (ma ovviamente è in arrivo una versione in realtà virtuale). Per il resto è un’esperienza che può essere riferita direttamente al volo aeronautico sotto tutti gli aspetti, dal realismo totale dei modelli fisici di comportamento degli aerei alla resa degli scenari, graficamente incredibili. È tutto al di là di ciò che abbiamo visto finora, la profondità e il dettaglio della simulazione, che include mille mila parametri di volo ma ovviamente può essere calibrato per essere goduto senza dover prendere un brevetto. Anche se, una volta padroneggiato Simulatore di volo 2020, pilotare un vero aereo non sarà difficile. Tranne che nel simulatore quando sbatti al suolo, puoi provare a decollare immediatamente senza conseguenze.

L’estasi del furto. Simulatore di volo 2020 ha l’anno nel titolo per chiarire una cosa: è un progetto che utilizza le tecnologie di oggi. Quindi, grazie allo streaming costante di dati dai server Microsoft Azure, dalle schede Bing e dalla tecnica di fotogrammetria utilizzata dallo sviluppatore Asobo, Simulatore di volo 2020 si può riassumere in una parola: fotorealistico. Tutto ciò che vedi mentre voli in giro per il mondo, città, paesaggi, oceani, proviene da mappe ultra dettagliate prese dal web e rese ancora più realistiche da texture fotografiche. Ci sono 400 città e 37mila aeroporti, compresa la pianificazione di viaggi in condizioni ottimali o spaventose, con tempo favorevole o tempesta, giorno o notte, con un nuovo aereo o con motori e strumenti in fiamme rotto. Inoltre, Fs2020 acquisisce dati sul traffico aereo, meteo e fusi orari in tempo reale, in modo che il cielo virtuale in cui si sta volando sia esattamente lo stesso di quello reale: se un aereo passa fuori dal finestra e con il simulatore sorvoli il luogo in cui ti trovi veramente fisicamente, vedrai questo aereo, nelle stesse condizioni ambientali e con la stessa luce, con un livello di dettaglio impressionante. La gestione grafica della luce è altrettanto mozzafiato, i riflessi del cielo e gli scenari sull’aereo o sugli ambienti sono una pietra miliare visiva per i videogiochi in generale. La completezza con cui vengono riprodotti i cockpit degli aerei (ce ne sono da venti a trenta a seconda della versione) è altrettanto impareggiabile, e ancor più incredibile, ogni comando, leva, pulsante, funziona davvero. L’unico limite è davvero il cielo, anche graficamente spettacolare.


Per goderti davvero Flight Simulator 2020, hai bisogno di un computer potente. La configurazione minima richiede un Intel i5-4460 o Ryzen 3 1200, con scheda grafica Radeon RX570 o Nvidia GTX 770. Devi avere almeno 8 gigabyte di RAM (ma siamo davvero al minimo) ed è richiesta una connessione a Internet. Ma in realtà, per volare al top e in 4K senza strappi o rallentamenti, servono almeno un Gtx 970 o Rx590, un i5 di categoria superiore, almeno 16 gigabyte di Ram e una connessione in fibra per la quantità di dati che Fs2020 fa. deve essere scaricato da Internet. in tempo reale. In tutte le configurazioni servono 150 giga di spazio su disco, Microsoft suggerisce un SSD piuttosto che un drive meccanico, ma un 7200 rpm offre già ottime prestazioni.

READ  Il lottatore di sumo Shobushi, 28 anni, la prima morte per coronavirus sportivo
Flight Simulator 2020, vola oltre la simulazione nei cieli di tutto il mondo

Puoi giocare con la tastiera e il joypad, oltre ovviamente ai controlli di volo dedicati prodotti da terze parti come Logitech e Thrustmaster. Flight Simulator 2020 è attualmente disponibile solo per Windows, arriverà presto su Xbox, e troverà la sua console di riferimento nella prossima Xbox Series X. Per ora è disponibile in tre versioni, Standard, Deluxe e Premium, che spiccano. dal numero di aerei e aeroporti disponibili, da 69,99 euro, gli altri 89,99 e 129,99 rispettivamente.

Nel blu dipinto di blu. Insomma, per volare dentro casa servono circa duemila euro nella configurazione ideale. E anche allora, almeno per ora, dovrà sopportare tempi di caricamento piuttosto lunghi (anche da SSD) soprattutto per gli aeroporti più complessi, e quando si sorvolano città super dettagliate alcuni colpi sono inevitabili e tutto. rallenta un po ‘, anche su un computer piuttosto ben posizionato come quello su cui abbiamo provato. Ma in ogni caso non abbiamo dubbi: vale la pena mettere insieme un buon PC, con un processore, un disco e una scheda grafica al top, o addirittura utilizzarlo solo con Flight Simulator 2020. C ‘ è una spesa che vale l’incredibile brivido del furto che questo capolavoro Microsoft è in grado di offrire. Chi non ha problemi di budget può combinare un sistema di controllo Hotas con un joystick e un controllo del timone (ci sono prezzi e livelli diversi) e dimenticarsi davvero di essere davanti a un PC.

Flight Simulator 2020, vola oltre la simulazione nei cieli di tutto il mondo

È un’esperienza che ha il suo prezzo ma che non ha eguali al mondo, perché Flight Simulator 2020 è un simulatore di volo, sì, ma soprattutto è un simulatore di volo. viaggi. Che come sempre sono materiali, movimenti nel mondo reale, ma allo stesso tempo interiori, perché ogni momento assaporato andando in luoghi mai visti e mai vissuti diventa un pezzo unico del tesoro della nostra esistenza. Flight Simulator 2020 ti consente di avviare all’aperto con un cuore un po ‘più leggero, e almeno un po’, per viverloi viaggi che la pandemia di Covid-19 ha notevolmente cancellato dagli orizzonti umani, un colpo finanziario e culturale, che ha danneggiato le economie ma anche gli animi. E in questo senso, questa produzione Microsoft raggiunge ciascuno dei suoi obiettivi molto ambiziosi, aggiudicandosi facilmente il trofeo per il miglior simulatore di volo mai visto nella storia umana, ma dando una leggerezza inaspettata a un programma tecnicamente impressionante e dalla maestosa esecuzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *